Strategia Dati Macroeconomici

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Contents

Strategia dati Macroeconomici

Molti trader, anche se hanno già avuto una discreta esperienza negli investimenti finanziari, tendono a dimenticarsi dell‘importanza dei dati macro economici. Per investire in borsa, invece, i dati macro-economici hanno un’importanza fondamentale.

Non tutto quello che riguarda un titolo sul quale puoi operare deriva soltanto dall’analisi tecnica: molto spesso si possono ottenere informazioni e suggerimenti fondamentali proprio dal campo della macro-economia.

Le analisi che coinvolgono i dati macro-economici sono di natura differente, ma a tratti più affascinanti ed efficaci: si tratta dell’analisi fondamentale.

Prosegui nella lettura della nostra strategia di borsa basata sui dati macro economici e scopri come questa possa essere alla tua portata, ma anche come essa sia una tecnica avvincente ed efficace da utilizzare.

Studiando i mercati finanziari ed i fattori in grado di generare movimenti importanti sui prezzi, sarai sempre un passo in avanti ai mercati e potrai studiare in anticipo le mosse adatte a rendere profittevoli i tuoi investimenti di borsa.

Investimenti in borsa che ti consigliamo di realizzare in particolare su tre broker particolarmente ottimizzati per questa strategia: eToro, Investous e Trade.com.

Investous
Strumenti Gratis
Prova Gratis
eToro
Azioni 0% commissioni
Prova Gratis
IQ Option
Video Lezioni
Prova Gratis
Trade.com
Corso Gratuito
Prova Gratis

Come funzionano i mercati?

I mercati finanziari sono i luoghi dove viene definito l’andamento dell’economia mondiale. Qui si incontrano domanda ed offerta ed esse determinano i movimenti principali.

Sono molte le entità che hanno diritto a partecipare alle contrattazioni, piccoli e grandi investitori curano i propri interessi tra speculazioni e grandi affari.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Proprio per tutta questa grande attività che generano e per tutto questo inevitabile interesse, i mercati non possono essere considerati luoghi separati da un contesto, ancorché virtuali.

I movimenti dei mercati seguono delle regole ben precise dettate non soltanto da quello che riguarda il denaro, ma anche e soprattutto di quello che è il sentiment del mercato e dell’opinione pubblica, specialmente quella relativa agli insiders del settore.

Per questo motivo grandissimo impatto sui movimenti dei prezzi lo hanno tutte le notizie che direttamente o indirettamente riguardano i mercati. Il rilascio di dati e informazioni in grado di influenzare l’economia è seguito sempre con trepidazione da coloro che lavorano nel settore, come investitori o analisti.

Le grandi aziende che lavorano nel settore hanno anche loro interesse nel realizzare questo tipo di analisi: conoscere i dati economici e macro-economici relativi alla concorrenza, infatti, è il modo migliore per affrontarla.

Capire il funzionamento dei mercati attraverso i dati aziendali, i risultati finanziari periodici e tutto ciò che va a far parte dell’analisi fondamentale, infatti, permette di comprendere molti dei comportamenti standard propri di un titolo.

Una delle caratteristiche principali della comprensione delle dinamiche macro-economiche, infatti, è che si riflette direttamente sui macro-trend dei principali titoli.

Avremo modo di approfondire questo argomento nei prossimi paragrafi e ti consigliamo di scaricare l’e-book gratis di Trade.com (clicca qui) per saperne di più.

Macro-economia ed analisi fondamentale

Per investire sfruttando al massimo i dati macro economici è necessario conoscere i fondamenti dell’analisi fondamentale, una disciplina che insieme all’analisi tecnica costituisce i capisaldi fondamentali dell’intero mestiere del trader, sia online sia offline.

Ma come può aiutarti l’analisi fondamentale nell’attività di investimento? È proprio quello che vogliamo proporti qui nel nostro elaborato dedicato alla spiegazione di questa ottima strategia di borsa.

Prima di farlo, però, torniamo ad invitarti a dare uno sguardo alla tabella delle migliori piattaforma di trading, la cui apertura di una demo è requisito essenziale per iniziare al meglio con le top strategie (come questa).

Investous
Strumenti Gratis
Prova Gratis
eToro
Azioni 0% commissioni
Prova Gratis
IQ Option
Video Lezioni
Prova Gratis
Trade.com
Corso Gratuito
Prova Gratis

Importante: tutte le piattaforme che vedi qui sono regolari, affidabili, pertanto consigliate dallo staff di esperti di Investireinborsa.org

Oggi è molto difficile che chi opera in questo settore possa permettersi di non conoscere l’analisi fondamentale.

Questa disciplina, nella sua forma più comune, viene utilizzata prettamente per fare l’analisi del mercato azionario. Chi è interessato ad investire in questo settore e desidera farlo con criterio deve effettuare l’analisi approfondita delle aziende quotate in borsa.

Solo così, infatti, si può capire quale sia il loro stato di salute, le condizioni finanziarie in cui versano. Alla fine dell’analisi si traggono conclusioni e giudizi utilissimi per individuare in generale quali possono essere i momenti sensibili di un determinato mercato.

Se, infatti, l’analisi tecnica ti permette di individuare il punto preciso, all’interno del trading giornaliero, di ingresso sul mercato, sarà l’analisi fondamentale a permetterti di capire che in un determinato giorno le condizioni sono più favorevoli che in un altro.

Puoi capire più precisamente di cosa stiamo parlando dando un’occhiata a questa immagine tratta dal grafico di eToro (visita il sito ufficiale):

Come puoi ben vedere, l’analisi fondamentale su Amazon ci permette di individuar due periodi particolarmente vantaggiosi per andare ad operare sul titolo:

  • Appena dopo le vacanze di Natale, dopo che le vendite online di regali hanno gonfiato abbondantemente il titolo;
  • A fine Gennaio, dopo la pubblicazione dei dati di bilancio annuali, che solitamente comportano una ri-quotazione delle azioni.

L’analisi tecnica, invece, interviene sui singoli periodi e ci permette di individuare il punto di ingresso preciso.

Questa serie di considerazioni possono essere effettuate da chiunque: i dati delle principali società quotate in Borsa, infatti, sono di pubblico dominio.

In alternativa puoi affidarti al Social Trading di eToro (clicca qui) e alle news feed che gli utenti pubblicano costantemente.

Strategia dati macro economici: le basi

I mercati funzionano come un unico grande organismo. In termini tecnici si potrebbe definirli un insieme olistico, nel quale le relazioni di ogni parte con le altre sono giunte ad un livello di complessità tale che è impossibile dedurre l’insieme complessivo dalla somma delle sue parti.

Detto altrimenti, all’interno dei mercati finanziari, lo studio di un titolo ti porterà in poco tempo a relazionarti con altri titoli, andando a creare una fitta rete di potenziali asset su cui poter investire.

La diversità è uno dei vantaggi principali dell’analisi fondamentale.

Questo si riflette anche nelle conseguenze delle riflessioni relative ai titoli che vai ad analizzare. Le piccole crisi o problematiche che investono una azienda, infatti, potrebbero presentare ripercussioni anche sul resto delle società operanti nel settore.

Allo stesso modo, i benefici di un’azienda non interessano unicamente quella, ma tutte le altre società con cui essa ha rapporti positivi.

Gli analisti che sfruttano l’analisi fondamentale per la loro attività di trading vengono detti fondamentalisti, e sono per l’appunto coloro che si concentrano sull’impatto macro economico nell’organizzare e pianificare la loro attività di investimento.

La maggior parte delle considerazioni che ti stiamo esponendo sono state teorizzate, un secolo fa, da Charles Dow, padre della famosa Teoria di Dow, alla base di molte delle strategie e degli strumenti tecnici contemporanei.

Ne vuoi un esempio? Gran parte dei segnali gratuiti di Investous (clicca qui) affondano le proprie radici proprio sulla Teoria di Dow

I Market Mover: come orientare la ricerca’

I Market Movers sono una prima serie di fattori ai quali è necessario guardare con particolare attenzione quando si intende investire con la strategia dei dati macro economici. In italiano essi vengono detti anche “indicatori economici”.

Nel prosieguo del nostro elaborato vogliamo quindi andare a presentarti quelli che sono gli indicatori economici più importanti.

Conoscendo bene gli indicatori economici e la loro funzione puoi avere idee di quali informazioni raccogliere, quali media seguire e quali conclusioni trarre dai dati che hai raccolto. Tutto quello che entra a far parte del nostro elenco rappresenta un fattore importante che non può essere assolutamente trascurato.

I dati relativi agli indicatori economici vengono rilasciati a scadenze ben precise tanto che esistono dei calendari sempre aggiornati a riguardo, i calendari economici per l’appunto. Se desideri consultare un buon calendario economico, lo trovi incluso nel kit professionale che Investous mette a disposizione dei suoi utenti (clicca qui).

Nell’elenco che segue trovi i principali indicatori economici:

Il Prodotto interno Lordo

La parola Pil è una di quelle che entrata nella vita di tutti noi almeno una volta grazie a TV telegiornali, notizie e qualsiasi altra fonte. Essa sta per prodotto interno lordo e consiste in un indicatore macro economico fondamentale, uno dei più importanti che si conoscono e forse il più influente in assoluto.

Il Pil è un dato che viene comunicato ogni trimestre sotto forma di una percentuale. Insieme al dato del Pil attuale, che riguarda le aspettative di crescita economica, viene restituito anche il dato precedente per lo stesso periodo così da capire se esso sia in crescita o in diminuzione rispetto al passato.

Un tasso di crescita positivo è tutto per uno Stato moderno: andando a definirne il potenziale economico, infatti, permette di dedurne anche l’affidabilità finanziaria. Nessun investitore riverserebbe mai il proprio capitale in una economia allo scatafascio.

Quando il Pil non cresce, infatti, il segnale che ricevono gli investitori è di un arresto della crescita. Una cosa che devi assolutamente tenere a mente è che vi è solo una cosa peggiore ad una economia in recessione: una economia stagnante.

L’economia in recessione comunque permette di effettuare alcuni investimenti e lascia agli investitori esperti una certa libertà operativa. Una economia stagnante, al contrario, è il male assoluto.

Un Pil che non cresce è il primo sintomo di una potenziale economia stagnante.

Dati sull’occupazione

Anche i dati relativi all’occupazione rivesto un’importanza non indifferente e dovrebbe essere piuttosto semplice immaginare il perché.

Questi dati ti parlano della situazione occupazionale in una data nazione, riportando le percentuali di popolazione occupata, disoccupata e in cerca di un’occupazione. Puoi riconoscere dati di qualità quando, oltre a queste percentuali, ti riportano anche le fasce di età implicate i ciascuna categoria.

Una nazione con una disoccupazione del 15%, ma con il 60% della popolazione giovane senza u lavoro, ovviamente, sarà meno finanziariamente affidabile rispetto ad una nazione in cui questo 15% è distribuito più equamente per tutte le fasce di età.

Stabilire lo stato di salute di un’economia passa anche di qui: in genere quando le cose vanno in maniera negativa i dati sull’occupazione sono scoraggianti e la disoccupazione si presenta in aumento.

Quando in uno Stato ci sono troppe persone senza occupazione questo significa che il governo deve farsi carico di molte persone con il solo assistenzialismo, mentre chi è occupato, lavora, paga le tasse e produce reddito ed entrate per se e per lo Stato.

In genere quanto più vicino allo zero è il numero della percentuale di disoccupati in una nazione tanto meglio sarà per la sua economia in generale, per questo insieme al Pil questo indicatore è da ritenersi determinante.

Le persone disoccupate non godono di potere d’acquisto e nel bilancio dello stato si trovano tutte alla voce “uscite” senza apportare alcun beneficio.

Dati sull’inflazione

L’inflazione, quante volte avrai sentito dire questa parola senza comprenderne pienamente il significato?

Con inflazione si intende un aumento eccessivo e prolungato dei prezzi dei beni di consumo che a lungo andare causa una forte svalutazione della moneta e del suo potere d’acquisto. Quindi per calcolare l’inflazione viene utilizzato l’indice dei prezzi al consumo.

Questo indice indica la variazione dei prezzi al dettaglio di tutti quei beni più largamente consumati, ad esempio puoi pensare ai beni di prima necessità come il pane, la pasta ed il latte.

L’influenza dell’inflazione sul potere d’acquisto della valuta comporta significative ripercussioni per tutti i mercati finanziari, sia quello azionario che delle materie prime.

Il mercato, tuttavia, sul quale l’inflazione ha maggior influenza è chiaramente il Forex Market, il mercato valutario (scopri di più qui). L’inflazione, infatti, si riflette in primis come variazione negativa di tutti i tassi di cambio che interessano la valuta corrente.

Bisogna prestare attenzione, tuttavia. Non tutte le valute reagiscono negativamente all’inflazione.

Vi sono, infatti, numerose valute, come ad esempio lo Yen giapponese, che sono proverbialmente inflazionate. In questo caso i tassi di inflazione sono controllati dal Governo stesso, motivo per cui non influiscono negativamente sull’affidabilità finanziaria di un paese.

Dati sulla bilancia dei pagamenti

Questa “bilancia” riguarda i conti delle casse dello Stato relativi alle entrate ed alle uscite derivanti dall’import e dall’export.

In questo senso lo Stato va ritenuto alla stregua di una vera e propria azienda che ha necessità di tenere sotto stretto controllo il rapporto tra in denaro in entrata e in uscita.

In pratica lo Stato eroga beni e servizi all’estero e riceve in cambio dei pagamenti il cui totale deve essere conteggiato nelle entrate. Allo stesso modo lo Stato è tenuto anche ad importare beni e servizi di varia natura per soddisfare la domanda interna.

Ad esempio l’Italia è tenuta ad importare quasi il 90% dell’energia che viene consumata a causa della scarsità di materie prime di materie prime. Questo va ad influire negativamente sulla bilancia dei pagamenti.

Decisioni politiche e fiscali

I traders devono, inoltre, prestare particolare attenzione anche a tutte quelle notizie che riguardano le decisioni in materia di politica economica e fiscale che vengono prese dai governi.

I governi, infatti, hanno il potere di influenzare fortemente le performance economiche con le manovre finanziarie che intraprendono. Vi è la necessità di cambiare continuamente leggi ed ordinamenti allo scopo di rinnovarsi: come ti abbiamo detto parlando del Pil, senza rinnovo vi è stagnazione.

Tutte le decisioni che vengono prese dai politici sono destinate ad avere ripercussioni serie sulla stima di tutti gli altri dati citati in precedenza, quindi è importante non sottovalutare mai le notizie di politica economica e monetaria che vengono emesse quotidianamente.

Riuscire a leggere correttamente una manovra governativa o federale, infatti, ti permetterà di operare cavalcando l’onda delle conseguenze che essa porta sui mercati finanziari.

Strategia dati macro economici per investire in Borsa

Comprendere le dinamiche sottostanti ai rapporti e agli eventi macro-economici è condizione necessaria ma non sufficiente a investire online. Non devi diventarne esperto, ma solo riconoscere quale notizia è ricca di potenziale e quale, invece, può essere ignorata.

Ovviamente dovrai approfondire solo le notizie utili.

In questo paragrafo ti mostreremo uno strumento particolarmente per organizzare gli eventi significativi che caratterizzano la vita macro-economica di un mercato: il calendario economico.

Questo strumento, facilmente reperibile online tra le offerte di Investous (clicca qui), infatti, riporta tutte le date precise nelle quali è previsto il rilascio di notizie importanti per gli indicatori macro economici.

Non solo puoi consultare a colpo d’occhio l’arrivo previsto di tutte le notizie, ma puoi al contempo controllare, laddove viene fornito questo servizio, anche le stime previste per indicatori simili a quelli di cui abbiamo parlato in precedenza.

In questo modo quando la notizia viene rilasciata avrai un notevole vantaggio sui mercati: saprai, infatti, già quali sono le caratteristiche principali del contenuto di queste informazioni.

Grazie al rilascio previsto delle notizie, quindi, i traders possono partire da una posizione di vantaggio per operare i propri investimenti.

Molto spesso a causa del fatto che ci si aspetta già alcune reazioni a dei dati e delle notizie i mercati è come se partissero prevenuti e non generino alcun movimento particolare quando la notizia viene rilasciata, ma può anche accadere che essi si comportino al contrario di come ti aspetteresti.

Quello che più conta in ogni caso, è che gli investitori che vi operano nella maggior parte dei casi rispettano le previsioni e reagiscono quasi sempre in uno stesso modo, facilmente prevedibile.

Non a case gran parte delle considerazioni alla base delle 15 video-lezioni gratuite di Trade.com (clicca qui) si fondano sulle tecniche per convertire una previsione in un investimento.

Come investire con il calendario economico

Per basare le tue operazioni sul calendario economico non devi fare altro che scegliere un determinato asset che ti interessa per investire.

Una volta selezionato un asset l’ultima cosa da fare è iniziare subito ad investire il tuo capitale.

Se non conosci bene gli effetti che gli indicatori economici hanno sullo storico del titolo e quale tipologia di trend impongono alle quotazioni, investire prematuramente può portare all’effetto opposto a quello desiderato.

La cosa migliore da fare dunque è prendere nota dell’effetto o degli effetti che le notizie principali hanno avuto sull’asset che ti interessa. La prossima volta che saranno pubblicate, quindi, sarai già pronto ad entrare sul mercato con un investimento adeguato alla situazione.

La strategia può essere utilizzata in maniera eccellente per investire sul medio termine. Se le notizie, positive o negative che siano, saranno in grado di generare nuove tendenze di mercato, potrai sfruttarle al meglio una volta che ne conoscerai la logica causale.

Nel Kit professionale di Investous (clicca qui), oltre al calendario economico puoi trovavare anche informazioni utili per utilizzarlo al meglio, motivo per cui lo consigliamo.

Quando entrare sul mercato?

Con questa strategia come puoi capire qual’è il momento giusto per entrare sul mercato con le probabilità a favore?

Se non conosci alla perfezione quale potrebbe essere la reazione dei mercati al rilascio dei dati e delle notizie, non ti resta che attendere sino al momento in cui il prezzo non comincia a muoversi con più decisione verso la nuova tendenza.

Dal momento del rilascio di una notizia devi sempre aspettare alcuni minuti prima di aprire il tuo investimento. Qualche minuto è il tempo utile a capire se effettivamente i mercati hanno assorbito la notizia oppure sono ancora fermi ed in attesa.

Se vuoi approfondire lo studio delle tempistiche, prova con il valido manuale di trading di Investous (clicca qui).

Uno dei vantaggi fondamentali della strategia in questione è quello che ti permette di rischiare poco o nulla perché non devi muoverti finché non conosci il riscontro che la notizia causerà sul mercato di riferimento. Imparare a riconoscere il momento giusto per fare ingresso a mercato è fondamentale e ti aiuterà ad aumentare le possibilità di ottenere profitti.

Ecco riassunti di seguito i 6 passi da seguire per applicare la nostra strategia:

Scegli il calendario: scegli bene la fonte che ti mostra il calendario economico. Un buon calendario economico, come quello offerto da Investous (clicca qui) deve essere affidabile e professionale, riportando notizie attendibili da fonti ufficiali.

Consultalo spesso: una volta trovato il tuo calendario di fiducia, ricordati di consultarlo spesso, almeno una volta a settimana per controllare quali eventi sono previsti.

Le notizie ed i dati, vedrai, saranno innumerevoli, motivo per cui è necessario fare una cernita e scegliere soltanto quello dagli esiti più sicuri e controllati.

Scegli notizie importanti: non tutte le notizie sono in grado di generare movimenti dei prezzi importanti. È quindi necessario che selezioni soltanto quelle in grado di infervorare la volatilità dei mercati, la migliore condizione per investire.

Osserva i grafici: una volta individuata la notizia e l’asset dove vuoi investire, ricordati di osservare bene il grafico sul quale stai per operare e cerca di comprendere se il prezzo abbia iniziato effettivamente a subire gli effetti del rilascio della notizia.

Imposta il time frame: cerca di operare su un arco temporale del grafico che non sia inferiore a quello di un’ora. Periodi più passi rischiano di diluire l’effetto della notizia su micro-movimenti troppo piccoli.

Conferma con l’analisi tecnica: per aumentare di molto le tue possibilità di successo puoi ricevere conferma ai segnali già ottenuti con l’analisi fondamentale.

Il modo migliore è farlo grazie ai dati provenienti dall’analisi tecnica, che saranno capaci di farti comprendere se vale la pena o meno di entrare sul mercato in un dato momento.

Migliori broker per strategia di dati macro-economici

Adesso che sai come operare con la strategia dei dati macro economici, non ti resta che trovare le migliori piattaforme per applicare questa strategia.

Si deve trattare di piattaforme che ti mettono a disposizione servizi di comunicazione di aggiornamenti di dati e informazioni particolarmente validi e, soprattutto, gratuiti.

In base a queste caratteristiche, i migliori broker sono:

eToro: news feed di Social Trading

eToro (visita il sito ufficiale)ti permette di operare con no degli strumenti più innovativi di sempre: il Social Trading.

Il Social Trading di eToro, oltre a permetterti di applicare ai tuoi investimenti il Copy Trading, è uno dei modi migliori per mantenersi aggiornati sulle news riguardanti un titolo.

Non solo gli utenti della community postano in continuazione aggiornamenti e novità di mercato ma, dinanzi ad un dubbio, puoi provvedere ad interrogarli tu stesso.

Il broker, inoltre, presenta una delle offerte migliori per quanto riguarda il mercato azionario. Al di là delle news feed di Social Trading, investire in azioni su eToro ti permette di accedere a condizioni competitive e fruire di strumenti particolarmente utili.

Investous: operare con i segnali di trading

Investous (visita il sito ufficiale)è un broker particolarmente indicato per investire con i dati macro-economici per due principali motivi.

In primis, infatti, offre ai suoi utenti un servizio di segnali di trading gratuito. I segnali di Investous sono analisi tecniche già pronte da integrare con altre analisi ma che, in definitiva, facilitano decisamente il lavoro di analisi.

Oltre ai segnali di trading, registrandoti su Investous potrai contare anche su un validissimo calendario economico, compreso nell’offerta del kit professionale di Investous.

Trade.com: imparare il trading online

Trade.com (visita il sito ufficiale) è un broker che ti permette di ovviare a qualsiasi lacuna tu possa avere.

Questa guida ti è stata utile ma necessiti di altri materiali?

Oltre al comodo pacchetto formativo, gli utenti possono anche contare su offerte per ottenere le quali non è necessario aprire un conto.

Ne vuoi un esempio?

Conclusioni e gestione del denaro

La strategia che ti abbiamo presentato può essere molto efficiente semplicemente perché si basa su dati oggettivi. Le notizie ci sono e sono in grado di causare forti scossoni nell’ambito delle situazioni di mercato che ti capita da osservare.

Non si tratta, quindi, di congetture ma di dati reali sui quali puoi basarti per operare. Sarà poi l’esperienza a suggerirti immediatamente quali operazioni effettuare e quali invece dovresti evitare.

Per avere successo negli investimenti ricorda inoltre che, per quanto questa strategia possa essere considerata efficace, non devi mai e poi mai assumerti rischi troppo elevati nel metterla in pratica.

Non esiste una strategia efficace in tutti i casi ed i mercati possono sempre sorprenderti. Ricorda, quindi, di investire molto poco in ogni operazione e mai cifre superiori al 5% del totale del tuo capitale depositato presso il broker.

A noi non resta che augurarti buon trading con la strategia dati macro economici e rinnovare il consiglio di registrarti presso uno dei tre broker che ti abbiamo consigliato.

Strategia Dati macroeconomici: Una guida completa [2020]

Pubblicato: 13 Febbraio 2020 – Modificato: 13 Febbraio 2020 – di Redazione

In questa guida una panoramica completa su una delle modalità operative più utilizzate in assoluto dai Trader: la strategia dei dati macroeconomici.

Nel corso della guida dimostreremo, grazie alla strategia dati macro economici euro dollaro, che il trading può essere un’arte sia redditizia che raffinata. Il tutto, in grado di far guadagnare veramente le persone, anche quelle comuni, che scelgono di diventare veri operatori finanziari, ossia, traducendo questa espressione dall’inglese: traders!

Migliori piattaforme per investire con la strategia dati macroeconomici

Prima di entrare nel tecnico, vediamo quali sono le Piattaforme regolamentate attraverso le quali investire, vero step imprescindibile per l’attività di Trading.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

eToro per sfruttare la strategia dati macroeconomici

La piattaforma eToro mette a disposizione di ogni Trader un’infrastruttura perfetta per negoziare al meglio sui mercati.

In primis si opera con i contratti CFD. Grazie a questi strumenti, non ci sono costi fissi e si può speculare anche in caso di ribasso: basta aprire un CFD Short e si guadagnerà per ogni pips di discesa dell’Asset in questione.

Ancora, grazie alla sua natura “social”, permette agli utenti di interagire tra loro attraverso una Community. Non a caso, eToro è conosciuto come il Facebook degli investimenti. Questa innovazione è molto apprezzata dai principianti che possono quindi scambiare idee di trading ed opinioni sui mercati con veri esperti del settore.

Inoltre, per coloro che vogliono investire sui mercati ma non hanno ancora idea di come fare, eToro ha la soluzione perfetta: il Copy Trading.

Grazie a questo rivoluzionario brevetto è possibile copiare in automatico ciò che fanno i Trader più bravi! Basterà sceglierli, selezionarli e verificare le loro performance. Ogni volta che apriranno un’operazione, la stessa sarà replicata nel nostro conto.

Una modalità perfetta per investire con grande profitto sui mercati, in modo automatico e gratuito!

In definitiva, i vantaggi di eToro sono davvero numerosi e si può iniziare ad investire anche su un conto Demo, senza versare denaro. Per fare sul serio, basterà un deposito di €200.

Strategia dati macroeconomici: Introduzione

La strategia è metodo. Un metodo lungimirante che punta, nel caso di investimenti finanziari, a farti guadagnare, non solo oggi e domani, ma su un orizzonte di tempo molto più lungo e indefinito, è questa la vera forza dei trader che scelgono di investire in maniera consapevole, da veri professionisti.

L’aspetto più interessante della faccenda resta andare a quantificare quanto sforzo richiede l’apprendimento e l’applicazione di una strategia. Metterla numericamente è difficile, ma una cosa è certa, tutto il tempo e l’impegno che si sceglie di profondere in questa attività è un investimento su te stesso, cosa faresti se ti dicessimo che “studiando” 1 ora oggi guadagnerai 100.000€ domani? Probabilmente studieresti anche di più… e subito!

Per questa semplice ragione, in vista dei grandi conseguimenti che ti attendono, noi ti consigliamo di continuare nella lettura di questa strategia basata sui dati macro economici euro dollaro, il tempo che investi oggi lo guadagnerai domani!

Strategia dati macroeconomici: Euro dollaro

Una premessa sul funzionamento dei mercati valutari: come trader tu hai il diritto di acquistare e vendere valute sull’apposito mercato, chiamato Forex (Foreign Exchange Market). Se fare trading di azioni è come possedere un pezzo dell’azienda emittente, lo stesso discorso vale per le valute, in questo caso è come possedere un pezzo della futura ascesa o declino dell’economia di un intero Paese, il tutto ovviamente commisurato all’ammontare dell’investimento che si compie.

Continuando lungo la scia del nostro esempio sulle aziende possiamo dire che, come esistono una serie di fattori che influenzano il prezzo delle azioni emesse da una azienda, che dipendono principalmente dall’andamento dell’azienda stessa, così vi sono dei dati detti “macro economici” in grado di dire moltissimo sullo stato di salute di una intera Nazione!

I dati in questione quindi vanno ad influenzare sui mercati, anche il valore di una determinata valuta relativa a quel Paese o congrega di Paesi, come nel caso dell’Unione Europea e dell’euro, la nostra moneta unica. Ma quindi cosa muove il prezzo di una valuta in borsa?

Le coppie valutarie in borsa

Le valute mondiali vengono sempre scambiate in coppie. Il valore di una valuta può risultare in crescita o diminuzione grazie alla propria forza, ma anche in base al comportamento della sua controparte nella “coppia valutaria”.

Il nome di ogni valuta sul Forex viene abbreviato con 3 lettere in stampatello, quindi nella fattispecie se parliamo di euro dollaro parliamo di EUR/USD. In ordine la valuta che si trova prima nella coppia è considerata la valuta di base. Il valore del tasso di cambio tra una moneta e l’altra è ovviamente espresso da un numero: in pratica se il tasso di cambio EUR/USD è pari a 1,4000 significa che per comprare una unità della valuta base della coppia saranno necessari 1 dollaro e 40 centesimi.

Ora devi pensare che ogni qual volta l’euro si rafforza sul dollaro ci vorranno più dollari per acquistare 1€. Allo stesso tempo se il valore dell’euro scende saranno necessari meno dollari per acquistare 1€. Ma notoriamente accade anche il contrario, in quanto devi prefigurarti sempre uno scontro di forze tra le due monete, di conseguenza anche la forza della valuta secondaria della coppia ne influenza il valore.

Movimentazione delle coppie valutarie

Quindi, se il dollaro si rafforza il valore del cambio euro dollaro scenderà e ci vorranno meno dollari per acquistare un euro, viceversa accade se il dollaro si indebolisce.

Molto semplicemente quindi, se il trader prevede un rafforzamento dell’economia Statunitense, contemporaneamente potrebbe vedere crescere anche il valore del dollaro e quindi la discesa del tasso di cambio EUR/USD, ecco che si presenta una eccellente occasione di trading. Lo stesso accadrebbe se vi sono previsioni rosee riguardanti l’andamento dell’economia Europea, anche il valore dell’euro ne uscirebbe rafforzato ed ecco quindi crescere anche il valore dell’euro rispetto al dollaro, altra eccellente occasione di trading.

Strategia dati macroeconomici: Quali sono?

Come hai già compreso quindi, per investire in borsa con il massimo successo sulla coppia euro dollaro, è necessario essere molto ben informati sullo stato di salute delle economie che ne determinano il valore: l’Unione Europea da una parte, gli Stati Uniti dall’altra.

Ora è chiaro che lo stesso principio si può estendere a tutte le altre coppie di valute, ma ora noi andiamo a scoprire più da vicino quali sono i dati macro economici da tenere sempre aggiornati e sotto mano per investire consapevolmente sulla coppia EUR/USD e quindi guadagnare molto perché grazie alle informazioni è possibile mantenersi sempre un passo avanti al mercato.

I dati macro economici sono comunicati pubblicamente e periodicamente attraverso delle news, i mercati reagiscono sempre fortemente al rilascio delle notizie ed ogni scossone che coinvolge il mercato per te rappresenta valide occasioni di trading e guadagno.

Ecco di seguito un elenco con i dati macro economici il cui rilascio è per te di maggiore interesse.

Tassi di interesse

Si possono considerare le comunicazioni riguardanti i tassi di interesse come le più importanti sui mercati valutari. In un Paese sono le istituzioni che decidono i tassi di interesse ed in particolare le banche centrali, organismi di grande potere.

I tassi di interesse sono molto importanti perché determinano i flussi di investimento e la ricchezza di un Paese, di conseguenza i tassi di interesse hanno un forte impatto sul mercato Forex e nell’ambito delle coppie di valute, causando sempre forte volatilità sui mercati.

Prodotto interno lordo

Conosciuto come PIL può essere considerato, semplificando il concetto, il “fatturato” di una intera nazione e quindi un dato fondamentale per capire il polso di una economia. Il PIL infatti riassume in se il valore di mercato di tutti i beni, servizi e prodotti di una nazione in un anno.

Se il PIL cresce cresce anche la potenza economica di una nazione.

Indice dei prezzi al consumo

Anche questo è un dato di grande importanza in quanto chiarisce quale sia il livello dei prezzi al dettaglio per i beni primari, così come arrivano ai consumatori. A questo dato è direttamente correlata l’inflazione, in quanto l’indice dei prezzi al consumo determina il potere d’acquisto di una moneta.

Se una economia è un buona salute l’aumento dell’indice dei prezzi al consumo, porta di conseguenza ad un aumento dei tassi di interesse ed aumenta allora anche la convenienza di una moneta.

Occupazione

L’occupazione è a sua volta un fattore da considerare perché se non c’è occupazione non gira l’intera economia. Quindi all’uscita dei dati riguardanti l’impiego si può sapere quanti posti di lavoro sono andati creati o persi, quante nuove persone richiedono l’indennizzo di disoccupazione e quindi se l’economia di una nazione è in crescita o declino.

Spesa

Anche la spesa pro capite dei consumatori è un dato da tenere in considerazione per capire in quale direzione si stia muovendo una economia, si tratta di un dato rilasciato mensilmente.

Bilancia dei pagamenti

Ogni nazione come una vera e propria azienda è soggetta ad entrate ed uscite, dall’estero e verso l’estero. La bilancia dei pagamenti è un dato che riguarda anche importazioni ed esportazioni, se la bilancia dei pagamenti è in positivo significa che una economia è in crescita.

Politica fiscale e monetaria del governo

Sebbene l’economia abbia delle proprie leggi e si regoli da sola, la politica riveste sempre un ruolo importante. Ogni Paese cerca un equilibrio con il controllo dell’inflazione e della bilancia dei pagamenti legiferando su tasse, spesa pubblica, lavoro, tutto questo può determinare cambiamenti nei dati sopra descritti.

Strategia dati macroeconomici: Un esempio pratico

Tutti i dati appena descritti sono in grado di influenzare l’andamento di un tasso di cambio, ma per meglio permetterti di capire facciamo un esempio pratico di trading riguardante i tassi di interesse.

Abbiamo detto che un fattore chiave che influenza una moneta è il tasso di interesse che la banca centrale di un Paese fa pagare per l’utilizzo del proprio denaro. I tassi di interesse sono in continua evoluzione quindi è saggio seguirli.

Prendiamo ad esempio la Federal Reserve negli Stati Uniti. Se questa banca riduce il tasso di cambio anche il valore del dollaro scende, provocando di conseguenza l’aumento del tasso di cambio EUR/USD. Al contrario se la Federal Reserve decide di alzare i tassi di interesse allora nella coppia valutaria euro dollaro si verifica una discesa del prezzo.

La controparte della Federal Reserve in Europa è la Banca centrale Europea (BCE). Anche qui all’aumentare dei tassi di interesse il valore dell’euro sale e viceversa se la BCE sceglie di diminuirlo. Le banche centrali però devono sempre agire in modo equilibrato dato che le decisioni che si prendono possono determinare stravolgimenti economici.

Se la valuta di un Paese dovesse crescere troppo le esportazioni potrebbero risentirne perché per gli altri Paesi commerciare con una valuta troppo forte è sconveniente e potrebbero rivolgersi altrove. Al contrario se i tassi di interesse scendono troppo è in agguato l’inflazione.

Operatività pratica con CFD

Quindi, come operare in questo caso? Ecco la risposta:

  • Acquisto CFD Long: puoi decidere di acquistare un CFD rialzista, quando il valore del dollaro scende o l’euro si rafforza. Nel caso particolare quando i tassi di interesse statunitensi calano, o quelli dell’Europa salgono.
  • Acquisto CFD Short: puoi decidere di utilizzare un CFD ribassista sulla coppia EUR/USD, quando il valore del dollaro sale e l’euro si indebolisce. Nel caso specifico puoi aspettarti un andamento al ribasso del titolo quando i tassi di interesse statunitensi salgono e quelli dell’Europa scendono.

Ci sono moltissimi esempi che si possono fare per comprendere il ruolo dei dati macroeconomici, vogliamo mostrarti pertanto un caso pratico in cui si evince l’apprezzamento dell’euro in seguito alla pubblicazione del dato relativo alla fiducia dei consumatori USA risultato negativo.

Conclusioni

Fare trading in borsa con la strategia dei dati macroeconomici è un piacere perché basta seguire bene le news per guadagnare, ma devi sempre ricordarti di essere pragmatico negli investimenti.

Salva il tuo capitale ed evita di investire più del 5% del totale in ogni operazione, sarai così in grado di gestire al meglio il rischio di perdita e far fruttare la tua attività con lungimiranza nel tempo.

Infine, raccomandiamo sempre di scegliere solo Broker certificare per investire sui mercati. La Borsa non è un gioco ed occorre un approccio professionale e sicuro, garantito da piattaforme come eToro.

Strategia dati macro economici su Apple

Salve a te gentile lettore e benvenuto alla nostra presentazione della strategia di trading sui dati macro economici per fare trading sulle azioni Apple.

Se sei nuovo del campo del trading è probabile che tu non conosca il significato dei dati macro economici, anzi è possibile che tu non ne abbia nemmeno mai sentito parlare.

Ebbene questo non ci sorprenderebbe. Molti traders sottovalutano l’importanza di questi dati nella loro attività di negoziazione, ma possiamo garantirti che questa è una scelta errata.

Se invece si tenessero in considerazione anche i dati macro, in molte situazioni si potrebbe procedere con maggiore agilità e sicurezza in sede di investimento.

Se vuoi scoprire cosa sono i dati macroeconomici e come possono aiutarti a fare investimenti di successo, questo è il posto giusto. Abbiamo creato una strategia su Apple che ti insegna a sfruttarli e l’abbiamo testata sul broker IQ Option (vista il sito ufficiale del broker qui).

Abbiamo scelto la piattaforma di IQ Option perché è semplice da usare e offre un gran numero di informazioni anche sulla Apple, la famosa azienda che si caratterizza per la mela morsicata.

Continua a leggere e scopri tutti i punti di forza della nostra strategia!

Dati Macroeconomici: l’importanza

Sebbene l’indirizzo odierno sia quello di affidarsi quasi completamente all’analisi tecnica, noi non siamo proprio dello stesso avviso ed anzi vogliamo sottolineare l’importanza dell’analisi fondamentale di cui i dati macro economici fanno parte.

Se nell’analisi tecnica è tutta una questione di numeri, rette e indicatori, con l’analisi fondamentale il discorso cambia ed entrano in gioco anche le notizie di mercato, le decisioni politiche ed economiche dei vari paesi o delle aziende ed anche le crisi e l’instabilità.

Questi sono tutti fattori che molto spesso possono andare a fare il gioco del trader, ma bisogna essere in grado di comprendere e sfruttare quello che sta succedendo.

In questa nostra guida strategica all’investimento sulle azioni Apple trovi illustrato passo dopo passo il procedimento che devi effettuare per interpretare quello che accade in fase di contrattazione e sfruttarlo a tuo vantaggio sulle migliori piattaforme trading consigliate [ Scoprile quì sotto ! ]

Scopri tutti i broker

L’azienda di Cupertino è una delle maggiori in assoluto del campo della tecnologia e per questo è molto conveniente per gli investimenti. Parliamo di uno dei colossi della finanza mondiale che fa dei fatturati da capogiro.

Parliamo dell’azienda capitanata da una figura ormai quasi leggendaria ovvero quella di Steve Jobs, un uomo che con le sue decisioni ha portato in alto la Apple e con le sue parole è stato capace di toccare i cuori di milioni di giovani in tutto il mondo.

Investire nella Apple è una grande occasione e con la nostra strategia ti riuscirà piuttosto agevole, basta seguire quello che accade intorno all’azienda.

Ora parliamo di mercati. Spiegando come funzionano capirai come e perché si muovo i prezzi delle azioni Apple.

Come funzionano i mercati finanziari?

Sui mercati finanziari come quelli di borsa avviene la compravendita di un gran numero di assets di natura differente. Il valore di merci, valute, beni e titoli viene definito in base alle leggi della domanda e dell’offerta.

È proprio sui mercati, che ormai sono diventati luoghi virtuali online, che si incontrano la domanda e l’offerta in veste di piccoli e grandi investitori, organismi nazionali, banche centrali e non. Tutti hanno diritto a partecipare ai mercati a patto di avere la capacità finanziaria di farlo.

I prezzi dei beni e dei titoli che vengono scambiati sui mercati non vengono stabiliti per caso. Le oscillazioni del valore seguono delle regole ben precise dettate non soltanto da quello che riguarda il denaro in senso stretto.

Entra in gioco anche un altro fattore importantissimo: è il sentiment del mercato. Le agenzie di rating, l’opinione pubblica che si ha di una certa azienda, prodotto o settore e molto altro, può influenzare il prezzo di un asset.

L’opinione è importante anche e soprattutto perché sui mercati i fattori psicologici hanno un potere sconfinato che spesso si tende a sottovalutare.

L’impatto delle notizie sul trading

Per questo motivo un impatto veramente forte sui movimenti dei prezzi lo hanno tutte le notizie importanti che hanno a che fare con un mercato o più mercati contemporaneamente.

I migliori broker di trading online si sono attrezzati proprio per fare in modo che i loro clienti investitori, non si perdano mai una notizia o un evento importante per i mercati, proprio come ha fatto IQ Option con la sua sezione notizie sul sito ufficiale.

Il rilascio di dati e notizie in grado di influenzare l’economia è seguito sempre con grande trepidazione da coloro che lavorano nel settore, come investitori o analisti. Perché essi sanno che il mercato sta per scuotersi.

Ma non solo, anche tutti gli altri soggetti che fanno parte dei mercati globali seguono con attenzione il rilascio di alcuni dati (detti proprio macro economici) e il diffondersi di certe news. Spesso a questo sono legati i destini della politica, le grandi aziende e il destino delle nazioni.

Cosa c’entra questo con Apple?

Un numero molto elevato di traders sceglie la Apple per impiegare i propri capitali. Questo accade perché scegliere una simile azienda è quasi una garanzia di successo.

Negli ultimi anni il titolo Apple ha conosciuto una fama sempre crescente entrando nelle grazie di milioni di nuovi operatori anche nel campo del trading online.

Se vai all’angolo della strada e chiedi chi è la Apple e chi è il suo fondatore in pratica chiunque saprebbe risponderti, ora però la cosa interessante è che anche tu puoi iniziare a negoziare azioni Apple.

Lo puoi fare da casa tua, comodamente seduto tra le calde mura domestiche, grazie al tuo computer o al tuo smart phone ed una connessione ad internet.

Facciamo ora una introduzione alla Apple che ti permetta di capire meglio il terreno sul quale ti stai muovendo ed il funzionamento di questa azienda. È da qui che prenderemo le mosse per spiegarti la nostra strategia sui dati macro economici per la Apple.

Apple: una lunga storia

La Apple esiste ormai dal 1976, ma è diventata ormai da tempo una delle più grandi multinazionali al mondo. I suoi fondatori furono all’epoca i giovanissimi Steve Jobs e Steve Wozniak.

La Apple si occupa principalmente della creazione di prodotti per l’informatica come PC e software, ma ad oggi la sua vocazione è cambiata e come ben saprai è uno dei leader del mercato degli smartphone.

La Apple vanta numeri impressionanti in quanto offre lavoro a più di 60.000 persone in tutto il mondo anche grazie al fatto che ha aperto negozi dappertutto, sono 362 gli Apple Stores nei maggiori paesi del mondo e questo numero è certamente destinato ad aumentare.

Il fatturato della Apple è da spavento infatti parliamo di una cifra oltre i 100 miliardi di dollari l’anno il 60 % di queste entrate si stima derivino dalle vendite dei soli Iphone.

Nel 2020 per di più la società ha stabilito un record classificandosi come la società a maggior capitalizzazione borsistica al mondo. Negli ultimi anni record di questo tipo sono andati solo aumentando. Questo può darti un’idea del colosso sul quale potresti scegliere di investire.

Come investire nella Apple?

Molti investitori fanno una scelta classica e decidono di investire nella Apple alla vecchia maniera. Ciò implica acquistare i titoli Apple per il tramite di una banca con i Piani di Risparmio in Azioni oppure i conti titoli.

Questo tipo di investimento può essere una buona idea perché chi investe in Apple scommette sulla crescita del titolo nei prossimi anni, cosa che accadrà quasi sicuramente.

Ma quando un investimento si misura in anni, chiaramente è progettato per il lungo termine. Significa che i ha in progetto di acquistare oggi le azioni Apple e mantenerle nel portafoglio per anni. Le si rivenderà solo quando si saranno apprezzate.

Ma ci sono alternative a questo approccio? Certo che si e le offrono i broker di trading online come IQ Option. In verità, basare tutto sul lungo termine non sempre funziona: il valore di Apple potrebbe comunque crollare.

È per questo che oggi chi investe nella Apple lo fa con i broker di trading online e con il trading di CFD.

Visto che nulla può garantire che un titolo continui a crescere, bisogna chiedersi cosa accadrebbe se ci fosse a breve un’altra crisi economica? La perdita sarebbe inevitabile.

Trading su Apple con i CFD

Fare trading online sulla Apple con i CFD è tutta un’altra storia perché sia che il titolo Apple cresca e sia che crolli si ha sempre l’occasione di fare profitto. Con i CFD si possono generare rendimenti qualsiasi sia la direzione del mercato.

La cosa migliore per investire in Apple anche subito è speculare sul breve periodo grazie alle piattaforme di trading offerte dai broker come IQ Option. Questo è il modo più adatto per approfittare delle oscillazioni costanti del prezzo.

Non conta che la tendenza di fondo sia rialzista, l’importante è poter operare anche quando normalmente un investitore classico non potrebbe farlo, ovvero quando il mercato è ribassista.

Ma come fare a conoscere i futuri movimenti delle azioni Apple? Per conoscere le future oscillazioni del titolo bisogna fare i conti con le notizie che riguardano l’azienda.

Bisogna conoscere i dati sul suo fatturato e sul suo stato di salute finanziaria. Bisogna conoscere il bilancio e fare attenzione al lancio di nuovi prodotti etc.

Ognuno di questi dati può influenzare le performance del titolo in borsa ed offrirti l’assist per piazzare operazioni di mercato al momento giusto e con grandi possibilità di portare a casa un rendimento, anche nell’arco di 24 ore.

Ora ti spieghiamo come fare nella nostra strategia di trading.

Strategia dati macroeconomici: quali i segnali?

Qual è lo scopo di questa strategia? Ottenere segnali di trading. Si tratta di indicazioni che ti suggeriscono come e dove operare sul titolo Apple in modo profittevole.

La prima cosa che devi fare sarà armarti di un taccuino e di un calendario perché devi sapere che, ad esempio, ottime occasioni per investire sulla Apple si presentano con cadenza trimestrale.

È su questa base temporale che vengono rilasciati i dati che riguardano il fatturato dell’azienda e molti altri dati interessanti che parlano dello stato di salute economico della Apple.

Si possono conoscere questi dati facilmente perché pubblici. Ciò significa che nel mese di gennaio, ad aprile, a luglio ed ottobre, non devi mai perdere l’occasione per consultare i risultati delle analisi sull’azienda.

In base ai risultati si possono fare previsioni sugli sviluppi futuri di Apple e sugli utili, vengono così calcolate anche le proiezioni per il fatturato finale annuo.

Ecco le nostre indicazioni operative:

1 – Se le previsioni sono positive…

Quando gli organi di informazione danno notizie positive, allora gli investitori saranno ancora più incentivati ad acquistare il titolo Apple in borsa.

Tutto questo si tradurrà in una crescita significativa del titolo sul mercato. Questa è una occasione d’oro per uno speculatore quale potresti essere tu. Perché in questo caso puoi prevedere un sicuro rialzo sia nelle prossime ore sia nei prossimi giorni.

Qui con i CFD puoi pianificare una operazione intraday (in giornata), ma anche un trade di medio termine (settimana o mese). Ovviamente devi aprire posizioni di acquisto per sfruttare l’ondata positiva, ma come si fa?

Ad esempio, sulla piattaforma di Investous, broker regolamentato per il trading online, ti basta selezionare la Apple, visualizzarne il grafico e cliccare sul pulsante ACQUISTA, come vedi nell’immagine qui sotto.

2 – Se le previsioni invece sono negative

Quando gli organi di informazioni parlano di una flessione del titolo nel prossimo futuro e di un ribasso degli utili, allora il mercato ed il suo sentiment potrebbero reagire negativamente.

Molti potrebbero decidere di vendere le loro posizioni a mercato indebolendo il titolo Apple in borsa, ciò significa che ci sono ottime probabilità, anzi la quasi certezza, di poter lucrare da una simile situazione.

Quello che bisogna fare è aprire una posizione Short ( ovvero di vendita) con i CFD. Lo si può fare facilmente sulla piattaforma di Investous (disponibile qui) come si vede nell’immagine soprastante. Basta cliccare sul pulsante VENDI.

Lancio di un nuovo prodotto

Situazioni interessanti per investire possono verificarsi anche nel momento in cui la Apple, come spesso accade, arriva sul punto del lancio di un nuovo prodotto sul mercato.

Grande trepidazione allora coglie i mercati, ma non solo perché i prodotti Apple sono molto attesi anche e specialmente dal grande pubblico che non vede l’ora di mettere le mani sull’ultima novità di casa Apple.

In genere la più forte attesa si genera quando sta per uscire il nuovo Iphone. Migliaia di persone si accalcano al day 1 davanti all’entrata dei negozi per poter ottenere il prodotto per primi e questo, lascia immaginare che una cosa simile accade anche sulle azioni Apple.

In genere quando si sparge la notizia che un nuovo prodotto Apple sta per essere lanciato sul mercato già si assiste ad una impennata del titolo ed una situazione simile, ma anche molto più agitata, si verifica quando si conosce la data dell’arrivo del nuovo Iphone.

Quindi tu non devi fare altro che armarti di carta e penna e stamparti quella data bene in mente, perché quando quel giorno arriverà devi essere pronto a piazzare le tue operazioni di mercato.

Come abbiamo visto, puoi farlo in maniera molto semplice anche con il broker Investous. Una volta iscritto alla piattaforma trovi il grafico di prezzo Apple e i pulsanti per passare all’azione: ACQUISTA e VENDI. Ma non solo.

Investous offre gratis un intero “kit di negoziazione”, si tratta di una serie di strumenti che si trovano sulla piattaforma e che qualsiasi utente può usare gratis per facilitare le sue operazioni di mercato e aumentare i profitti. Il kit di Investous è disponibile qui, ti basta cliccare per riceverlo.

Uscita nuovi prodotti: strategia

Quando esce un nuovo prodotto molto atteso Apple non fa altro che crescere in borsa e l’escursione sul mercato potrebbe essere davvero molto grande: ciò significa potenziali introiti elevati.

L’immagine qui sopra mostra proprio la crescita del titolo che si è verificata praticamente sempre quando è uscito un nuovo modello di iPhone. Ma cosa accade se i prodotti non escono o peggio, sono difettosi?

Una cosa analoga, ma opposta si verifica quando un prodotto della Apple esce difettoso su larga scala, oppure non funziona bene per qualche motivo, in quel caso dato che la clientela è insoddisfatta e il titolo è destinato a subire una qualche flessione.

Ma per chi fa trading CFD con broker come IQ Option o Investous, questa è solo una nuova occasione in più per investire, questa volta con un’operazione di vendita.

Consigli operativi finali

Più in generale, puoi pensare di fare analisi fondamentale su qualsiasi notizia che riguarda la Apple, ti basta prendere nota del tipo di notizia e poi andare a verificare cosa si avvera sui mercati quando questa notizia diventa di dominio pubblico.

La volta successiva ti basta investire in base a quello che hai notato accadere quando quella data notizia è stata rilasciata. Niente di più semplice.

Questo è un principio valido su molti mercati e questa è la forza dell’analisi fondamentale sui dati macroeconomici. La cosa importante dunque è restare sempre aggiornati su quello che accade nel mondo dell’economia e della finanza.

Puoi farlo frequentando testate giornalistiche come il Sole 24 ore, oppure anche consultando spesso un calendario economico, come quello presente nel kit professionale di Investous disponibile qui.

Per investire in azioni Apple o in altri tipi di azioni e sfruttare le potenzialità di questa strategia ti invito a prendere in considerazione l’apertura di un conto solo su un broker qualificato e regolamentato come quelli che abbiamo nominato nel corso della guida.

Hai altri dubbi, curiosità o incertezze su come lavorare alle strategie e come applicarle? Cosa aspetti? Contattaci, siamo sempre a tua disposizione:

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: