Opzioni binarie le operazioni in e out the money

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Opzioni binarie: le operazioni in e out the money

La definizione dei due concetti e il loro rapporto con le tipologie di strumento utilizzate.

Nell’uso delle opzioni binarie, spesso è obbligatorio l’utilizzo di elementi in inglese da dover inevitabilmente conoscere per operare sulle differenti piattaforme di trading.

Si tratta in ogni caso di termini davvero molto semplici e che possono essere subito appresi ed applicati da ogni profilo di trader, anche il meno esperto. Tra i più importanti, ritroviamo il concetto di in the money e out the money.

“In the money” e “out the money”, sono dei termini strettamente connessi all’operatività del trader e all’esito di una sua previsione alla scadenza su un asset. L’obiettivo principale che infatti un trader deve raggiungere, è quello di analizzare il mercato con tutti gli strumenti che ha a disposizione e capire un possibile andamento del prezzo ad una scadenza predefinita.

Dunque se a tale scadenza la previsione si conclude in modo positivo e il prezzo di un asset segue la direzione stabilita, l’operazione è definita in the money (dentro il denaro). Viceversa se a tale scadenza la previsione si conclude in modo negativo e il prezzo di un asset non segue la direzione stabilita, l’operazione è definita out the money (fuori dal denaro).

E’ inoltre importante valutare le offerte del broker per aumentare la possibilità di operazioni in the money, con strumenti molto efficaci in tale direzione, come i segnali di trading e una formazione finanziaria.

La definizione di in the money e out the money, può essere definita anche sulla base della tipologia che il trader decide di utilizzare per i propri investimenti con le opzioni binarie. Ad esempio nel caso delle opzioni classiche come le call e le put, per capire l’esito della previsione e la condizione di in the money, bisognerà prestare particolare attenzione al prezzo finale. Poiché se il prezzo finale di un asset ad una scadenza predefinita è più alto rispetto al prezzo iniziale, il trader avrà eseguito al meglio le sua analisi e otterrà un rendimento da una operazione in the money.

Cosa vuol dire in the money, out of the money?

In the money implica essere in guadagno con il trading binario. Con un breve esempio, capiremo come funziona la determinazione del nostro guadagno con le opzioni binarie.

Nella figura sopra, dobbiamo scegliere tra due alternative:

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

  1. Il prezzo finale di chiusura è superiore al prezzo obiettivo stabilito dal broker
  2. Il prezzo finale di chiusura è inferiore al prezzo obiettivo stabilito dal broker

Per tutte le operazioni di trading, appunto perché si tratta di trading binario, dobbiamo in sostanza scegliere tra 2 alternative, senza ulteriori esigenze di personalizzazione dell’investimento come siamo soliti fare nel Forex, più complicato per chi è alle prime armi.

Nel forex possiamo scegliere quando uscire dal mercato, possiamo impostare un trailing stop (stop adattivo, in funzione dei prezzi di mercato volta per volta determinati), uno stop loss fisso ma il trade, se lasciato aperto, ha un costo per noi. In compenso, il guadagno non è predeterminato ed aumenta all’aumento del differenziale “vincente”; d’altronde vale altrettanto in caso di perdita e dobbiamo considerare l’eventualità di perdere più di quello che abbiamo impiegato per ciascun trade. Tale casistica è totalmente assente ed irrealizzabile nel trading binario in cui il guadagno è predeterminato, a prescindere dai margini di differenza, risicati o cospicui, con i quali abbiamo guadagnato, finendo “in the money”.

Quanto si può guadagnare? Solitamente una percentuale stabilita dal broker da calcolare sull’importo impiegato nel trade. Dovete ben sapere che, più aumenta il rischio dell’opzione binaria, e maggiore sarà il rendimento ad essa associato (regola rischio-rendimento applicata dal broker). In questo caso, come potete notare il rendimento possibile è pari al 250%, molto più delle opzioni binarie classiche in cui si guadagna al massimo l’80%.

Con le opzioni binarie, pertanto, non dovrete preoccuparvi di quanto guadagnerete (in the money) o perderete (out of the money), dato che è tutto prestabilito, essendo il guadagno stabilito dal broker e la perdita in funzione dell’importo impiegato nel singolo trade. Solitamente se sarete at the money (il prezzo di chiusura non è né inferiore né superiore al prezzo di entrata sul mercato), vi verranno restituiti i soldi spesi nel trade, sempre se il broker non preveda condizioni diverse.

�� Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, Expert Advisor e piattaforma di copy trading DuplyTrade. Trading in sicurezza, e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Opzioni binarie: come funzionano e cosa sono

16 Novembre 2020 – 10:28

27 Giugno 2020 – 16:08

Vediamo insieme come funziona le opzioni binarie, strumenti finanziari messi al bando da ESMA e Consob

Le opzioni binarie (o digitali) sono strumenti derivati, in quanto il loro valore deriva da un altro strumento finanziario, detto sottostante. Il sottostante può essere una coppia o un cross di valute, una materia prima, un’azione o un indice.

Questi strumenti possono essere di due tipi: call o put, a seconda che questi forniscano il diritto di acquisto o di vendita del sottostante.

Opzioni binarie: come funzionano?

In sostanza, operare con le opzioni binarie classiche significa scommettere se in un certo lasso di tempo (che può essere anche di 30 secondi) il prezzo del sottostante si troverà sopra o sotto un certo livello. Altre varianti possono prevedere che il prezzo di un certo asset rimanga entro un range di prezzi.

Queste opzioni si dicono binarie perché, a scadenza, gli esiti possono essere solamente due: un guadagno o una perdita.

La struttura dei payoff è definita sin dal principio. Oltre a questo, nel caso in cui si dovesse sbagliare la “previsione” si andrebbe incontro alla perdita totale del capitale investito.

Opzioni binarie: tipologie

Le tipologie di opzioni binarie principali sono tre: sotto/sopra (nota anche come (alto/basso), tocca o no, range o intervallo.

Le opzioni sotto/sopra, permettono di scommettere se un prezzo ad una determinata scadenza si troverà al di sopra o al di sotto del prezzo di mercato al momento dell’operazione.

Nella modalità tocca o no si scommette se il prezzo di un sottostante arriverà o meno a un determinato valore entro la scadenza.

Nella tipologia range o intervallo si scommette se ad una determinata scadenza il valore di un sottostante si troverà all’interno (IN) o all’esterno (OUT) di un range stabilito.

Con una previsione corretta si avranno guadagni nell’ordine del 70-80% del capitale investito, mentre con un cambiamento errato si perderà tutto l’investimento effettuato.

Svantaggi delle opzioni binarie e stop di Consob ed ESMA

Il principale pericolo è il conflitto di interesse tra fornitore e cliente. Trattandosi di strumenti non regolamentati, il broker ricoprirà la figura di un negoziatore in conto proprio. Per questo motivo, si potrebbero verificare delle variazioni dei prezzi “fittizie” a sfavore del cliente.

Ma non è solo questo lo svantaggio: il rapporto rischio/rendimento è sempre sfavorevole, in quanto a parità di rendimenti pari al 70%-80% del capitale investito corrisponde un rischio pari al 100% dello stesso. Oltre a questo, spesso alcuni trader traevano profitti quando facevano avvicinare persone esterne a determinati prodotti, diventando di fatto promotori degli stessi.

I rischi a cui sono esposti gli investitori con questi strumenti hanno portato l’ESMA, l’Autorità Europea degli strumenti finanziari e dei mercati, a mettere al bando la commercializzazione, la distribuzione e la vendita al dettaglio delle opzioni binarie al pubblico. Questo stop è in vigore dal 2 luglio 2020 e al momento viene rinnovato ogni 3 mesi.

Sul tema è intervenuta anche la Consob, che dal 2 luglio 2020 proibirà in via definitiva la commercializzazione, distribuzione o vendita, in Italia o dall’Italia, di opzioni binarie agli investitori al dettaglio.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: