Le principali formazioni in analisi tecnica

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Le principali formazioni in analisi tecnica

Siamo pronti a scommettere che se sei qui sei intenzionato a fare trading online nel modo giusto ed in effetti fai bene perchè puoi riuscirci soltanto con l’ausilio dell’analisi tecnica e le strategia che ad essa sono correlate. Diventare un bravo analista è molto, molto più semplice di quello che potresti pensare e se continui nella lettura di questo elaborato puoi rendertene conto anche da solo. In fin dei conti si tratta di concetti semplici e facilmente assimilabili, tutto ciò di cui necessiti è un po di pazienza in vista dell’obiettivo di diventare un asso nel trading online, uno di quelli in grado di fare profitti astronomici operando come un professionista sui mercati finanziari.

>>> NON PERDERE IL VIDEO-CORSO

UNICO BROKER CONSIGLIATO PER INVESTIRE IN OPZIONI BINARIE

Deposito minimo: 10€
✅Prova Live la Demo
✅ Conto VIP / Zero spese / Tornei / 200+ assets
Regolatore: CySEC ✔Recensione IQ Option
✔Opinioni IQ Option ►Vai al sito
APRI UN CONTO

Quando decidi di investire del denaro sui mercati, che si tratti della borsa o del forex, indipendentemente dagli strumenti finanziari e dai prodotti che vorrai acquistare, è indispensabile sapere come analizzare i mercati per determinare con la maggiore precisione possibile la direzione che il valore di un attivo può andare ad intraprendere. Se sei in grado di fare una buona analisi tecnica puoi in seguito mettere in opera delle strategie di trading efficaci che ti forniscono segnali operativi validi, affidabili e remunerativi.

Definizione di analisi tecnica

Gli analisti chiamano “analisi tecnica” quello studio che mira a prevedere le future tendenza dei vari mercati finanziari. Questa definizione è di per se molto affascinante perchè è esattamente così, l’analisi tecnica è un metodo di previsione dell’andamento dei prezzi, studiando il loro passato. Conoscere in anticipo questi andamenti per te siglifica guadagnare, certo questo non accade in automatico, ma di una cosa puoi essere certo: hai disposizione qualcosa che ti permette di agire su basi statistiche e probabilistiche che è un fatto molto importante ed ha il potere di farti sentire al sicuro, perchè già dal primo momento parti con un vantaggio rispetto al mercato ed anche rispetto agli altri investitori.

I traders di tutto il mondo analizzano il mercato su modelli matematici e statistici ed in base ad indicatori tecnico/grafici tra i più diffusi. I traders utilizzano i dati ed i segnali ottenuti dagli strumenti utilizzati per aprire e chiudere posizioni sul mercato. Gli indicatori più utilizzati sono a tua disposizione sui grafici a tempo reale, l’interpretazione che i trader fanno su questi grafici sono volte a comprendere come si muoverà il prezzo sul breve, sul medio o sul lungo termine, permettendo loro di ottenere segnali si vendita o di acquisto in base alla direzione più probabile che sta per prendere il prezzo.

L’analisi tecnica come viene utilizzata oggi ovviamente non è arrivata dal nulla. L’analisi è nata grazie ad un economista molto famoso fondatore dell’analisi tecnica e del Wall street Jounrnal: Charles Dow, questa pratica grazie a lui è oggi estremamente diffusa e di fatto indispensabile nel campo del trading. La “teoria di Dow” si fonda su alcuni principi fondamentali che regolano il trading in generale. Questa teroia considera che il prezzo di un sottostante (asset) è il risultato di molti fattori agenti sul mercato. Quindi ciò che un trader può vedere all’atto pratico rappresentato sul grafico è il risultato di tutti questi agenti messi insieme, questi agenti sono di diversa natura:

Dow ci ha insegnato anche il principio fondamentale secondo il quale i sottostanti si muovono sempre secondo determinate tendenze che sono in fin dei conti prevedibili e permettono di conseguenza di trarre guadagni speculando sui mercati. Infine Dow ha teorizzato che i movimenti del mercato non sono casuali neanche sul lungo periodo e tendono a ripetersi ciclicamente.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Principali formazioni in analisi tecnica: quali sono e come funzionano

Ma ora entriamo più nel vivo parlando di formazioni in analisi tecnica. Come abbiamo anticipato tu puoi vedere espresso l’andamento del prezzo di un bene a livello visivo sui grafici che rappresentano il valore attuale e l’andamento nel tempo dello strumento sottostante. Ora un grafico sarà sempre costituito nella maggior parte dei casi da una linea allora si parla di grafico lineare o da candele del cosiddetto grafico candlestick. Noi ti consigliamo di usare quest’ultima tipologia in quanto si tratta certamente della migliore per investire.

Osservando il grafico candlestick con attenzione di quando in quando potrai notare che vengono a formarsi determinate figure che ti offrono una lettura molto precisa e determinati segnali operativi. Ti parleremo ora delle principali formaizoni che possono venire a crearsi su un grafico ed il loro significato.

Formazione testa e spalle

Si tratta senza dubbio di una delle formazioni più conosciute in tutto il trading e si tratta di una figura di inversione, ossia di una figura che prelude ad una inversione del trend. Il grafico viene a formarsi in base a 3 oscillazioni dei prezzi, quelle laterali che sono più basse vengono per questo dette spalle, mentre l’oscillazione centrale più rilevante è detta testa. Se questa formazione viene a presentarsi sul grafico nell’ambito di un trend rialzista rappresenta un segnale di inversione da non sottovalutare e da sfruttare per investire.

Per definizione un trend rialzista è costituito da una serie di punti di massimi e minimi crescenti, quando questa successione viene ad interrompersi come accade nel caso del modello testa e spalle è chiaro che gli investitori non hanno più intenzione di spingere i prezzi verso l’alto ed il trend sta per cambiare. Per individuare l’inversione intanto è possibile tracciare la classica trend line che vada a piazzarsi sui minimi decrescenti del trend rialzista.

La formazione della testa ad un certo punto crea un breakout sulla trend line, questo potrebbe già essere un segnale di inversione, ma attenzione perchè fino al momento in cui non c’è la conferma, ossia l’inversione della successione di massimi e minimi, non bisogna entrare a mercato. Oltre alla trend line puoi tracciare una linea ulteriore detta NeckLine da piazzare appunto sul collo della formazione. Ossia sui minimi della testa. Quando la NeckLine viene infranta il segnale ribassista è definitivamente confermato.

Formazione doppio massimo e doppio minimo.

Anche doppio massimo e doppio minimo sono figure estremamente utilizzate e riconoscibili su un grafico a candele. La formazione doppio massimo o doppio minimo rappresenta un segnale di inversione, ribassista in un caso, rialzista nell’altro. La formazione del doppio massimo viene a crearsi quando si esaurisce la spinta rialzista e l’ultimo massimo quindi non riesce a superare quello precedente a questo punto sui due massimi è possibile tracciare una resistenza che ci darà più indicazioni. Il segnale ribassista definitivo lo si riceve nel momento in cui si ha l’inversione della successione di massimi e minimi. Per ottenere una conferma bisogna tracciare una semiretta parallela alla resistenza di cui prima, se questa viene infranta al ribasso allora si ha una conferma dell’inversione.

La stessa identica lettura si può fare nel caso di un doppio minimo, che è figura di inversione rialzista del prezzo. In questo caso bisogna tracciare un supporto sui due minimi e poi la parallela per verificare il segnale alla sua rottura. E’ da notare che in seguito il prezzo non deve rompere al ribasso la parallela che diventerà un nuovo supporto.

Figure di continuazione: i triangoli

Ovviamente non esistono soltanto figure di inversione, ma ci sono anche formazioni che alludono alla continuazione del trend in atto che sono altrettanto importanti per capire se bisogna chiudere o meno una posizione. Da notare è il fatto che non sempre le figure di continuazione sortiscono l’effetto sperato, come anche quelle di inversione. Il mercato è imprevedibile quindi prima di operare bisogna sempre avere ulteriori conferme o da altri indicatori o dallo stesso comportamento del prezzo.

I triangoli sono semplici da leggere, ma anche da individuare, basta infatti evidenziarli cond elle trend line per capirne il significato. I triangoli possono essere di 3 tipi: Ascendenti, Discendenti, Simmetrici. Il triangolo simmetrico presenta due trend line, una discendente l’altra ascendete, questo tipo di restrizione del mercato prelude ad una esplosione di volatilità imminente.

Il triangolo ascendete è tipico dei trend rialzisti e si caratterizza per una trend line ascendente ed una orizzontale. Il triangolo discendente invece è tipico dei trend al ribasso ed è costituito da una trend line discendente ed una trend line orizzontale.

Conclusioni

Sapere leggere le figure che il mercato ti offre è molto importante per investire con consapevolezza. Come hai potuto scoprire si tratta di figure semplici da individuare, una volta che l’occhio si abitua a leggere queste figure sul grafico di trading la cosa ti riuscirà praticamente naturale. Ricorda infine di utilizzare il grafico a candele perchè oltre a queste figure di inversione e continuazione, le candele stesse, in determinate forme ti offrono importantissimi segnali operativi da sfruttare a tuo vantaggio. Di seguito ti propongo una lista con i brokers maggiormente consigliati per opzioni binarie:

Le figure di inversione nell’analisi tecnica

24 Aprile 2020 – 10:22

Quali sono le principali figure di inversione nell’analisi tecnica? Testa e spalle, doppio e triplo massimo/minimo, formazioni a V: vediamole nel dettaglio.

Interpretare le figure di inversione nell’analisi tecnica è fondamentale per il trader che segue una buona strategia di investimento sui mercati.

Per comprendere il futuro andamento di un asset finanziario, l’AT si avvale di alcuni modelli grafici che nel tempo hanno portato l’andamento delle quotazioni a compiere determinati movimenti, tra cui le figure di inversione.

Figure di inversione: sommario

Cosa sono le figure di inversione

Nell’analisi tecnica tradizionale esistono dei modelli di massimi/minimi che in genere segnalano un indebolimento della tendenza in atto e quindi un’imminente inizio di un andamento laterale oppure di una tendenza di senso opposto a quella precedente.

Si ha un trend rialzista (o uptrend) quando i prezzi si muovono costruendo via via massimi e minimi crescenti, ossia sempre più alti. Viceversa, si ha un trend ribassista (o downtrend) quando i massimi e minimi di un determinato strumento finanziario sono decrescenti. Le quotazioni si potranno anche trovare in un trend neutrale: in quest’ultimo caso queste tenderanno ad avere un andamento laterale.

Le figure di inversione di analisi tecnica principali sono il testa e spalle, il doppio massimo/minimo, il triplo massimo/minimo e il V reversal (anche detto formazione a V). Vediamole nel dettaglio.

Il testa e spalle

Il testa e spalle è sicuramente la formazione grafica più popolare in analisi tecnica e la sua efficacia è determinata dalla sua rarità. Dal punto di vista grafico, nella costruzione della figura ribassista, il mercato andrà a segnare un primo massimo, che subirà una correzione (spalla sinistra). I compratori troveranno poi nuova forza, fino a portare i corsi a segnare un nuovo top, superiore al precedente (testa).

Successivamente, la pressione di vendita aumenta e va a correggere l’impulso precedente: a questo punto gli acquirenti tenteranno di riportare le quotazioni verso il precedente top, senza però riuscirci (spalla destra). È in questo momento che seguirà il vero e proprio impulso che invertirà l’uptrend.

La formazione in oggetto verrà confermata una volta che i corsi romperanno la cosiddetta neckline, ottenuta collegando i minimi relativi delle diverse correzioni del modello.

Operativamente, il punto di entrata di una strategia può essere localizzato sul pullback delle quotazioni sulla “neckline”, mentre lo stop loss può essere inserito al di sopra del top più alto o sopra la spalla destra, a seconda della propria propensione al rischio. Per quanto riguarda il target price invece, questo si può calcolare proiettando la distanza dalla testa alla neckline al di sotto del breakout di quest’ultima. Le condizioni opposte varranno per la versione rialzista di questa figura: il testa e spalle rovesciato.

Eur/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Su Eur/Usd, prima della discesa di aprile 2020, si poteva evidenziare un piccolo testa e spalle in area di 1,24. La violazione della linea del collo ha incrementato in maniera importante la pressione di vendita.

Per approfondire: Testa e spalle: struttura, caratteristiche e modalità operative

Doppio massimo e doppio minimo

Il doppio massimo è molto più comune al testa e spalle ed è facilmente individuabile anche da un occhio meno esperto. Dal punto di vista grafico, in un uptrend questa figura assume la forma di una M: dopo aver segnato un primo massimo, i prezzi effettuano una correzione per poi salire nuovamente e costruire un altro top sulle medesime zone del precedente, che funge come livello di resistenza. Quando il minimo che separa i due “picchi” (la neckline) viene rotto a ribasso, si avrà una conferma del modello.

Mediobanca, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Un esempio perfetto di questa figura riguarda Mediobanca. Negli ultimi due mesi del 2020 i corsi hanno formato un double bottom a 7,138 euro. La violazione della neckline ha dato un immediato spunto rialzista, con i compratori che hanno raggiunto l’obiettivo della figura in poche sedute.

Per approfondire: Doppio massimo e doppio minimo: come sfruttare i segnali di inversione

Triplo massimo e triplo minimo

Il triplo massimo indica che il trend rialzista in corso è prossimo all’esaurimento. L’elemento più importante da osservare non è tanto l’allineamento tra i diversi massimi, ma la distanza nel tempo tra l’uno e l’atro. Maggiore sarà lo spazio tra un top e l’altro, maggiore sarà la valenza che acquisterà la formazione. Il modello di reversal verrà confermato quando i corsi riusciranno a portarsi al di sotto dei suoi minimi.

L’obiettivo della figura viene calcolato con le medesime modalità del double top, ossia proiettando in basso l’altezza del pattern dalla neckline. Lo stop loss andrà invece impostato sopra il massimo più alto. Per il triplo minimo valgono le considerazioni opposte.

FCA, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Nel corso dei primi sei mesi del 2020 i corsi di FCA hanno formato un triple top sulla soglia psicologica dei 20 euro. La conferma, avvenuta con la decisa violazione della neckline a 15,82 euro, ha permesso ai venditori di prendere il controllo delle quotazioni, fino ad allora inserite in un forte uptrend.

Il V reversal

Il V reversal è una figura di inversione che si trova alla fine di trend molto forti, e si evidenzia per la caratteristica forma a V.

La difficoltà principale per il trader con questa formazione grafica riguarda la totale assenza di livelli tecnici e la velocità con cui il modello di inversione viene composto. La volatilità e la direzionalità della figura sono decisamente anomali.

S&P 500, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Un esempio perfetto potrebbe essere quello relativo alle Borse mondiali nelle ultime battute del 2020. Sul future dell’S&P 500, il mercato arrivava da un’intensa fase ribassista che ha portato le quotazioni ad un deprezzamento del 21,27% in poco più di due mesi. Il 26 dicembre poi, i compratori hanno dato un chiaro segnale di forza, mettendo le basi per una formazione a V.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria per ricevere le news su Analisi tecnica (formazione)

Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari, di J. Murphy

Oggi parliamo di quello che viene considerato uno dei libri di trading più importanti in assoluto, indispensabile per chi voglia approfondire l’analisi tecnica: questo libro è appunto Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari, di John J. Murphy.

Giunto alla seconda edizione nel 2020, il libro approfondisce in maniera esaustiva, pur rimanendo semplice nella lettura e nella comprensione, tutti gli argomenti correlati all’analisi tecnica. In particolare, gli argomenti su cui verte il libro sono:

  • Filosofia dell’Analisi Tecnica
  • La teoria di Dow
  • Come si costruisce un Grafico
  • Concetti fondamentali di Trend
  • Principali formazioni di inversione di trend
  • Formazioni di continuazione di trend
  • Volume e open interest
  • Grafici di lungo periodo
  • Medie Mobili
  • Oscillatori e opinione contraria
  • Candlestick Giapponesi
  • Teoria delle Onde di Elliott
  • I Cicli temporali
  • Trading Systems
  • Gestione Patrimoniale e Tattiche Operative
  • Azionario e Futures
  • Indicatori del Mercato Azionario
  • Come costruire un Trading System

Vediamo insieme come vengono trattati nel libro di Murphy.

Filosofia dell’Analisi Tecnica

Anzitutto Murphy ribadisce che l’analisi tecnica si basa su tre concetti fondamentali, che sono:

  • Il Mercato sconta tutto
  • I prezzi si muovono dentro un Trend
  • La storia si ripete

Rispetto all’Analisi Fondamentale, che valuta la solidità dell’azienda e il gioco della domanda-offerta, l’analisi tecnica valuta il momentum e quindi paradossalmente un’azienda potrebbe essere florida e in utili da anni ma essere in perdita sui mercati e in trend negativo da molti mesi.

Ecco perché Murphy sostiene che o si sposa l’analisi fondamentale o si sceglie l’analisi tecnica, poiché le due sono in costante conflitto. Sebbene scegliere le azioni da comprare basandosi su uno screening iniziale sui fondamentali e scegliere poi seguendo l’analisi tecnica sia un’ottimo metodo che paga sempre.

La teoria di Dow, i Grafici e le Medie Mobili

Murphy analizza in maniera completa la cosiddetta Teoria di Dow, individuando e sottolineando come fondamentali questi elementi: Gli indici devono confermarsi a vicenda, il volume deve confermare il trend e un trend è in atto fino a che non esiste un segnale definitivo di inversione di tendenza.

Continuando a leggere, vengono approfonditi i grafici, si impara a leggerli e a tradurli in operazioni di mercato, si analizzano le candele giapponesi, i concetti fondamentali di Trend, le Principali formazioni di inversione e continuazione di trend e si studiano le medie mobili.

Sugli oscillatori Murphy analizza sia i pro che i contro: ricordiamo che anche Joe Ross si rivela abbastanza critico sugli oscillatori in genere, nel senso che essi riescono a definire bene solo se si analizza il passato e che difficilmente possono dare un aiuto sul futuro del prezzo di un’azione.

La Teoria delle Onde di Elliott e I Cicli temporali vengono sviscerati fino in fondo da Murphy, così come particolare attenzione viene giustamente dedicata alla gestione operativa e patrimoniale del portafoglio e alla creazione del Trading System.

Insomma, come già detto in apertura è un testo fondamentale per approcciarsi al trading nella maniera giusta ed evitare di bruciare il capitale: ricordiamo che circa il 90% dei piccoli trader sono in perdita, e questo è principalmente dovuto all’approssimazione, alla mancata gestione patrimoniale e psicologica dell’investimento.

Il Trading va pensato come un business, con una gestione oculata e senza la fretta. Molti trader commettono ad esempio l’errore di non usare gli stop loss e mettono a rischio le loro finanze proprio per una cattiva gestione: ben vengano dunque libri come quello di Murphy, libri studio che possono far cambiare le cattive abitudini ai trader retail italiani, troppo concentrati sullo scalping e sulla speculazione tout court, che rende poco o niente, quando invece dovrebbero concentrarsi su un investimento sul lungo periodo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: