L’indice VIX della volatilita

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Indice VIX: cos’è e come si usa? L’importanza della volatilità nei mercati finanziari

6 Giugno 2020 – 15:00

6 Giugno 2020 – 15:08

Guida completa sull’indice VIX, anche noto tra gli operatori come indice della «paura». Di seguito cosa è, come funziona e perché è attentamente monitorato da trader e investitori

Cos’è l’indice VIX?

Cosa misura, come funziona e come va interpretato?

Il VIX stima la volatilità implicita delle opzioni (call e put) sullo S&P 500, offrendo una previsione della variabilità del mercato azionario nei successivi 30 giorni.

Introdotto per la prima volta nel 1993 dal Chicago Board Options Exchange (CBOE), il più grande mercato al mondo di opzioni, l’indice VIX era originariamente progettato per misurare l’aspettativa della volatilità implicita a 30 giorni nei prezzi delle opzioni at the money dell’indice S&P 100.

Vediamo nel dettaglio di comprendere cos’è il VIX e perché è importante per gli operatori dei mercati finanziari.

Indice VIX: sommario

Indice VIX: cos’è e come funziona?

Oggi il VIX misura la volatilità implicita nelle opzioni, sia call che put, sull’indice S&P 500. È l’espressione della variabilità attesa dagli operatori circa il principale indice azionario Usa. Tanto più alto è il VIX, maggiore sarà la percezione del rischio presente sul mercato tanto che nel gergo finanziario il benchmark si è guadagnato il l’appellativo di indice della «paura».

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Nel 1993, anno di nascita dell’indice VIX, il paniere di opzioni di riferimento era composto solamente da otto call e otto put sullo S&P 100. Dal 2003 ha preso come riferimento l’indice maggiore e un maggior numero di opzioni (sia call che put), così da descrivere con più efficacia le aspettative degli investitori sulla volatilità futura del mercato azionario Usa.

Perché la volatilità implicita è importante? La volatilità implicita è uno dei fattori determinanti nel pricing delle opzioni. Per questo motivo più questa variabile è alta maggiore sarà il premio dell’opzione, in quanto più grandi saranno le possibilità di guadagno.

La volatilità implicita è una stima sui prezzi futuri che non ha niente a che fare con quelli attuali. Anche se gli investitori prendono in considerazione la volatilità implicita nelle loro decisioni di investimento, causando un impatto diretto di questa sul livello dei prezzi di oggi, non c’è nessuna garanzia che le aspettative sui prezzi futuri si realizzino effettivamente.

Indice VIX: interpretazione

Gli operatori dei mercati finanziari osservano il VIX facendo attenzione in particolare alla soglia dei 25-30 punti. Questa è tradizionalmente la soglia critica che demarca una condizione di bassa volatilità (ottimismo sui mercati) da uno scenario di alta volatilità (tensione sui mercati), il quale è generalmente associato ad un ribasso dei mercati azionari.

Tuttavia è bene tenere a mente che l’indice della «paura», non necessariamente descrive la paura di un calo delle Borse. La volatilità descritta dal VIX è da intendere in entrambe le direzioni, quindi anche al rialzo.

In sostanza, durante periodi di grande incertezza, la paura di un forte calo nel livello dei prezzi stimola la domanda di opzioni put, utili al fine di coprirsi da eventuali ribassi bloccando il prezzo di vendita. Da qui consegue un aumento della loro volatilità implicita e dunque del valore dell’indice VIX.

Al contrario, durante i periodi di mercato rialzista c’è più fiducia tra gli operatori, i quali hanno meno necessità di coprirsi da un eventuale crollo delle Borse. In queste fasi il VIX generalmente tende a stazionare su livelli inferiori a 20.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria per ricevere le news su Volatilità

VIX : l’indice di volatilità

Il VIX Index è un indice di volatilità nato nel 1993 e creato dal Chicago Board Options Exchange (CBOE); comunemente conosciuto anche come l’indice della paura, poiché utilizzato per misurare il rischio del mercato.

Che cos’è il VIX Index

L’indice VIX è stato creato per fornire una stima della volatilità prevista sull’indice S&P500 nei prossimi 30 giorni ed è considerato come il principale indicatore mondiale della volatilità del mercato azionario statunitense.

La volatilità viene misurata in base ai prezzi medi e in tempo reale delle opzioni call e put dell’ S&P500. A livello globale, è una delle misure di volatilità più conosciute e ampiamente seguita da moltissimi operatori di mercato.

Inizialmente il Vix veniva calcolato prendendo come riferimento 8 opzioni dell’ S&P100, dal 2003 però, al fine di avere una stima più efficace della volatilità futura del mercato, il Vix viene calcolato prendendo come riferimento il principale indice di Wall Street .

Il successo dell’indice di volatilità (VIX) ha portato in seguito alla creazione di altri indici di volatilità, tra i più importanti ricordiamo:

  • il VXN, che prende come riferimento il NASDAQ 100;
  • il VXD, che tiene traccia del Dow Jones Industrial Average (DJIA);
  • il VDAX, che prende come riferimento il mercato tedesco (DAX).

Come viene calcolato il VIX Index

Il VIX è un indice calcolato proprio come lo stesso S&P 500, ma a differenza di quest’ultimo, invece di prendere in considerazione il valore delle azioni, si basa sul valore delle opzioni.

Per il calcolo del VIX si fa una media ponderata dei prezzi di mercato di opzioni call e put out-of-the-money. La formula utilizzata `e un’approssimazione del valore teorico dei contratti variance swap e non volatility swap.

Come interpretare il valore del VIX Index

L’indice VIX è utilizzato dagli operatori di mercato come un barometro, utile per misurare l’incertezza del mercato.

Quando il valore del VIX sale sopra i 30 punti significa che siamo in presenza di un’ alta volatilità, a causa di incertezza o paura nell’atteggiamento degli investitori.

Quando il valore del VIX è più basso di 20 significa il contrario, ossia siamo di fronte ad mercato piuttosto sicuro di se e con poche incertezze.

L’andamento del VIX risulta essere spesso influenzato dal mercato azionario. Quando i prezzi delle azioni calano, il VIX tende ad aumentare e viceversa.

Il VIX in genere però si muove molto più del mercato azionario. Ad esempio, se il mercato azionario scende del 3% in un giorno, il VIX potrebbe aumentare del 15% o più.

VIX, indice di volatilità

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Plus500 Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di cliccare qui per iscriverti in modalità demo gratuita (tempo richiesto 1 minuto)

La volatilità esprime la forza con cui cambiano i prezzi in un determinato mercato, in un determinato momento. L’indice di volatilità indica proprio il grado della sua forza, come se fosse una bandiera segnavento che ci consenta di capire se e quanto il mare sia mosso o agitato. Tra i vari indici di volatilità, il più famoso è senza dubbio l’indice VIX, che sta per Volatility Index, anche se il suo nome completo sarebbe Chicago Board Options Exchange Volatility Index. Il suo nome completo ci fa più o meno intuire cosa c’è dietro questo indice, ma ora andremo a scoprirlo meglio e capiremo perché è così importante e seguito da numerosi investitori e trader, per comprare azioni o per fare trading online.

Indici e Volatilità

Prima di parlare del VIX, facciamo una breve ripetizione per spiegare cosa sia un indice e cosa è la volatilità.

Per “indice” si intende un numero che esprime la variazione dell’intensità di un fenomeno in una data circostanza. Per esempio, nel gergo della finanza gli indici di prezzo indicano il livello di determinati prezzi in una determinata area geografica. Sono importanti anche perché si basano sui dati prodotti nel momento esatto in cui si manifestano, poiché nella finanza è importante la statistica e quindi leggere i dati associandoli ad un contesto temporale.

La volatilità invece esprime una variazione percentuale di un prezzo di uno strumento finanziario in un certo periodo. Più forte si mostra la frequenza e la forza delle variazioni, più forte sarà la volatilità.

L’indice VIX sulla volatilità

Bene, ora che abbiamo ripetuto cosa si intende per indice e volatilità, riprendiamo il discorso sul VIX, l’indice di volatilità.

Questo indice è calcolato dal più grande mercato mondiale di opzioni a partire dal 1983, ben 32 anni fa, e si pone come obiettivo la misurazione della volatilità implicita del prezzo delle opzioni. La sua funzione, quindi, è la misurazione del prezzo che gli operatori di mercato hanno stabilito di pagare tramite le contrattazioni al fine di acquistare opzioni sull’indice S&P 500.

Facciamo presente che l’opzione è uno strumento finanziario con cui si ottiene la facoltà (ma non l’obbligo) di puntare sul rialzo e sul ribasso di un determinato strumento finanziario sottostante. In questo, l’indice S&P500 ovvero Standard & Poor’s 500.

Quindi, il VIX non è un indice sulla volatilità in generale, ma quella riguardante un determinato mercato su un determinato indice della borsa americana.

Perché è importante?

Le opzioni sono uno strumento derivato che si basa su un sottostante, perciò se gli investitori hanno fiducia sull’opzione, vuol dire che molto probabilmente hanno fiducia anche sul sottostante. Perciò, se vi sono acquisti sulle opzioni sullo Standard & Poor’s 500, vi si può aspettare anche un risultato positivo per il suo sottostante, l’indice S&P 500.

Volatilità attesa

La volatilità può fare riferimento sia al passato che al futuro. Domanda: quale di questi due momenti nel tempo interessa più agli investitori? Risposta: il futuro.

Nell’indice di volatilità vi sono dei fattori tecnici decisamente interessanti che oltre al presente prendono in considerazione dati storici e quindi riescono a fornire una visione sull’impatto della volatilità su un determinato indice in determinate situazioni.

Tecnicamente, si tratta di “stime implicite” che assumono rilevanza anche sul grado di volatilità attesa. In parole semplici: la volatilità attesa si ottiene con i dati storici sulla volatilità, applicati ai dati attuali.

L’indice VIX è difatti un indice che misura la volatilità attesa dell’indice S&P500.

Confronto tra VIX e S&P500

Forniamo le prove. Nel seguente grafico, mettiamo a confronto l’indice VIX con l’indice S&P500 relativo al periodo di 1 anno. Si può facilmente notare che quando la volatilità implicita ottiene un rialzo, l’indice S&P500 tende al ribasso e viceversa. Per questo motivo, quando la volatilità sale, si parla di VIX come l’indice della paura. L’effetto opposto, invece, decreta l’aumento della fiducia da parte degli investitori.

Tuttavia, i ribassi del S&P500 dovuti alla paura sono più repentini e violenti rispetto ai rialzi.

Interpretare il VIX

Vediamo ora come si interpreta l’indice VIX:

  • Un indice VIX uguale o inferiore a 20 indica situazione in prevalenza rialzista
  • Un indice VIX nell’intervallo tra 20 e 40 indica una fase tesa ma non sicuramente ribassista
  • Un indice VIX superiore a 40 indica una situazione altamente volatile, con forti rischi di ribasso

Le dinamiche sopra descritte hanno passato numerosi test di funzionamento negli anni, soprattutto in periodi con alta volatilità, per cui l’indice ha offerto ottime previsioni. Infatti, prima della crisi del 2008 l’indice VIX salì fino a 80 punti, mentre nel 2020 è tornato sotto i 20 punti. Nel 2020 vi sono stati dei picchi brevi intorno ai 20 e nel biennio 2020/2020 è sceso a livelli mai toccati. Infatti, l’indice azionario della Borsa americana S&P500 è ai massimi livelli di sempre.

Passa subito all’azione: clicca per aprire subito un conto gratuito su Plus500 e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: