EURUSD in discesa per l’effetto Grecia

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

EUR/USD in discesa per l’effetto Grecia

Il trend EUR/USD fino a qualche settimana fa era da tempo oscillante tra i 1.3175 e 2.800 in un’altalena da considerarsi assolutamente “stabile” ma alla fine della scorsa settimana il cambio EUR/USD ha rotto al ribasso e sembra sia ancora destinato a scendere.

Se scende il valore del rapporto tra la moneta unica del Vecchio Continente e il dollaro americano, vuol dire che quest’ultimo si sta apprezzando senza sosta. Una tendenza completamente nuova per chi è stato abituato a pensare senza sosta al rally rialzista dell’euro.

Tutto è iniziato dopo le elezioni americane ma non c’entra niente la rielezione di Obama, piuttosto per darsi qualche spiegazione occorre sbirciare tra le dichiarazioni pessimistiche del presidente Draghi sull’economia tedesca.

In questo momento la coppia EUR/USD sembra essere influenzata soprattutto da due elementi: da un lato la situazione della Grecia sempre sull’orlo del default, dall’altra la mancata richiesta di aiuti da parte della Spagna.

La Grecia ha approvato un nuovo piano di austerity, promuovendo al tempo stesso delle nuove misure di bilancio. Junker pensa che la Grecia, oggi stia mantenendo le sue promesse ma la stabilità del debito greco è ancora in discussione e tanti pensano che Atene possa lasciare l’Euro. Qualcosa di più chiaro dopo il 16 novembre.

Sul fronte americano, nonostante la paura del fiscal cliff, i mercati sembrano convinti che l’America uscirà abilmente da questo passaggio difficile.

Tag: eurusd

Il cambio EUR/USD nel 2020

Si chiude sopra la soglia cosiddetta psicologica del 1,30, il cambio euro/dollaro del 2020. Nel giorno di Natale la quotazione si era assestata al 1,3180 ed è molto probabile che…

di Luigi Boggi – 27 Dicembre 2020

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’euro, il dollaro e lo yen dopo Bernanke

Dopo la decisione della FED di mantenere inalterati i tassi d’interesse, le reazioni delle valute sono state molto diverse tra loro: sicuramente ha guadagnato molto valore l’euro a fronte di…

di Luigi Boggi – 14 Dicembre 2020

Natale: le previsioni per il ForEX

Il mercato valutario, il ForEX è generalmente influenzato dalle vicende politiche e in questi giorni che precedono il Natale ne abbiamo sentite delle belle, dalla questione irrisolta del fiscal cliff…

di Luigi Boggi – 13 Dicembre 2020

Il cambio EUR/USD: rischio pull back

Il tasso di cambio tra l’euro e il dollaro è indice dell’andamento dei rapporti che intercorrono tra l’America e l’Europa. Nella giornata di oggi è tornato sopra una soglia che…

di Luigi Boggi – 13 Dicembre 2020

Il delirio dell’Euro nella prossima settimana

Il ForEX, l’abbiamo detto più volte, è uno dei terreni d’investimento preferiti da chi opera con le opzioni binarie. Prevedere le oscillazioni di una moneta e il suo rapporto con…

di Luigi Boggi – 23 Novembre 2020

EUR/USD in discesa per l’effetto Grecia

Il trend EUR/USD fino a qualche settimana fa era da tempo oscillante tra i 1.3175 e 2.800 in un’altalena da considerarsi assolutamente “stabile” ma alla fine della scorsa settimana il…

di Luigi Boggi – 14 Novembre 2020

Forex: gli appuntamenti del 5/11

Il mercato ForEX è influenzato dall’agenda finanziaria, dai cosiddetti market mover. In più si tratta del settore in cui chi investe in opzioni binarie, può ottenere le maggiori soddisfazioni. Ecco…

di Luigi Boggi – 5 Novembre 2020

Le principali monete oggi

Cosa succede quando il mercato finanziario si dimostra assolutamente instabile, quando cioè è difficile, ma veramente difficile capire cosa orienterà le scelte degli investitori e quindi quale sarà il trend?…

di Luigi Boggi – 3 Ottobre 2020

Forex: pesa la situazione spagnola

Ieri la moneta unica del Vecchio Continente ha reagito bene al dollaro tenendogli testa ma la situazione dell’euro è resa poco stabile dal problema degli aiuti alla Spagna. Un’analisi retrospettiva…

di Luigi Boggi – 27 Settembre 2020

Forex: l’euro recupera sul dollaro

Il mercato valutario è uno dei più interessanti per chi opera nel mercato delle opzioni binarie, visto che l’andamento delle valute, spesso, è condizionato dall’agenda della politica e dagli appuntamenti…

di Luigi Boggi – 5 Settembre 2020

Opzioni binarie 60 secondi: cosa sapere

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie vietate: tiriamo le somme

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, gli indicatori più importanti per principianti

di Valentina Cervelli

Trading: 24Option sospesa da Consob in Italia

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

di Valentina Cervelli

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

Iran, revoca sanzioni sul nucleare: gli effetti su petrolio, Forex e Borse

20 Luglio 2020 – 14:14

20 Luglio 2020 – 14:36

La revoca delle sanzioni dell’Iran potrebbe influire su diversi aspetti della finanza mondiale. Dall’ulteriore ribasso del prezzo del petrolio ai mercati finanziari internazionali. Prospettive di investimento a Teheran anche per Eni e Pirelli. Ecco quali sarebbero le conseguenze dell’effetto Iran.

L’eliminazione delle sanzioni contro l’Iran potrebbe avvenire il 30 luglio come rileva alla stampa il ministro dell’Energia russo Alexander Novak.

Nonostante l’accordo sul nucleare sia stato raggiunto martedì scorso, la prossima decade sembrerebbe essere decisiva per definire una volta per tutte il problema “sanzioni Iran”.

La revoca definitiva delle sanzioni non sarà tuttavia l’epilogo dell’affair internazionale: come dichiara Novak il vero nodo sarà discutere

«lI problema principale di ogni fase del negoziato: la situazione sul mercato del petrolio una volta che verranno eliminate le sanzioni all’Iran».

Circostanza non di poco conto se si considera che tutto questo avverrà sullo sfondo dell’attuale sovrapproduzione mondiale di petrolio: l’OPEC ha rifiutato di diminuire i propri livelli di produzione già alla fine dello scorso anno contribuendo a una pressione ribassista sui prezzi della commodity.

Ma quale sarebbe l’effetto Iran sull’economia mondiale?
L’eliminazione delle sanzioni produrrebbe effetti globali su mercati valutari, finanziari e non per ultima sulla politica di investimento del nostro Paese e delle quotate del settore energetico.
Ecco dove si manifesterà l’effetto Iran secondo le previsioni degli analisti finanziari.

Effetto Iran sul prezzo del Petrolio

La revoca delle sanzioni a Teheran produrrebbe effetti quasi immediati sull’offerta globale di petrolio. Gli analisti stimano infatti, che l’Iran recupererebbe velocemente il suo ruolo di potenza esportatrice di oro nero arrivando a produrre fino a 250-500 mila barili al giorno entro la fine del 2020. Ciò provocherebbe un eccesso di offerta, con pesanti ripercussioni ribassiste sul prezzo del petrolio greggio, già in discesa da una settimana. Gli analisti tecnici prevedono che a risentire di ciò sarebbero sia il Brent che il WTI.

Effetto Iran sul Forex: cosa succederebbe all’EUR/USD?

Il petrolio come tutte le commodities è quotato in dollari. Quale sarebbe l’effetto Iran sul tasso euro-dollaro una volta revocate le sanzioni e ripresa la produzione di petrolio a Teheran?

A fronte di un’ulteriore discesa del prezzo del petrolio, il dollaro statunitense si rafforzerebbe sempre di più: ciò accadrebbe perché tra il prezzo del petrolio e il dollaro esiste una correlazione inversa.

Dall’altro lato dell’oceano la divisa unica europea seguirebbe un trend sempre più ribassista connesso alle ultime decisioni assunte da Francoforte sul tasso di interesse e sul prestito ponte alla Grecia.

Ciò spianerebbe ancora di più la strada verso il raggiungimento di un cambio in parità 1 a 1 tra euro e dollaro visto che oggi siamo a quota 1,0835 e la rottura in zona 1,08 sembrerebbe vicina secondo le previsioni degli analisti.

Effetto Iran: effetti indiretti, Borse e valute

Un aspetto non trascurabile è però la correlazione inversa tra andamento delle Borse di un’area e la rispettiva valuta. La spinta ribassista sul prezzo del petrolio, guidata da un potenziale «effetto Iran», produrrebbe un rialzo del dollaro e contestualmente una perdita di spinta al rialzo per Wall Street che soffrirebbe una eccessiva rivalutazione del biglietto verde.
Viceversa, la debolezza dell’euro farebbe guadagnare le aziende europee avvantaggiate dalla “svalutazione competitiva”: aumenterebbero cioè le esportazioni delle principali quotate dei listini europei.

Effetto Iran: la politica di investimenti italiana

Secondo la stima della Sace il ritiro delle sanzioni all’Iran potrebbe incrementare l’export italiano verso Teheran di circa 3 miliardi di euro entro il 2020. Ciò non stupirebbe, considerato che, prima delle sanzioni imposte all’Iran, l’Italia era tra i partner commerciali più importanti di Teheran. L’idea di ristabilire un rapporto bilaterale con Teheran sarebbe comune non solo alla politica di investimenti nazionali, come già ribadito dal ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi, ma anche alle aziende quotate del settore energetico italiano.

Eni, Pirelli, Tecnimont e Technip prevedono nuove opportunità di internazionalizzazione nel paese persiano una volta revocate le sanzioni che a quanto pare sembrano avere ormai i giorni contati.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: