Cosa valutare nel broker per aumentare la possibilita di operazioni in the money

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Cosa valutare nel broker per aumentare la possibilità di operazioni in the money?

Una prima distinzione tra il concetto di in the money e out the money, permette di poter capire le capacità del trader nel chiudere o meno in positivo una posizione sulle opzioni binarie. E’ inoltre un elemento che richiede una particolare attenzione circa la scelta della piattaforma di trading da poter utilizzare per aumentare la percentuale in positivo di operazioni in the money.

In the money e out the money, differenze e obiettivi del trader

Prima di passare ad una analisi del perché la scelta di una piattaforma di trading possa essere determinante in una maggiore percentuale di operazioni chiuse in positivo, può essere opportuno osservare cosa si intende per in the money e out the money. Un’operazione è definita in the money, se ad una scadenza predefinita la previsione si conclude in modo positivo, mentre è out the money, se ad una scadenza predefinita la previsione si conclude in modo negativo.

In questi casi è comunque il trader a dover definire la migliore previsione possibile e ciò richiede inevitabilmente sia l’utilizzo dei migliori strumenti per analizzare il mercato e sia di conoscere per ogni operazione in modo chiaro e trasparente, il rendimento previsto in caso di operazione in the money.

Segnali di trading per analizzare il mercato e aumentare le previsioni in the money

Per poter analizzare al meglio il mercato e concludere quanto più possibile delle operazioni in the money, è necessario disporre di una piattaforma di trading con strumenti immediati, per non perdere di vista ogni più piccola variazione di mercato e garantire previsioni positive alla scadenza. Ad esempio dei segnali gratuiti di trading, garantiscono una continua interazione con le tendenze sul mercato, per realizzare in contemporanea delle previsioni circa l’andamento di un asset e possibili spostamenti al rialzo o al ribasso di un prezzo.

24Option, offre un periodo di prova gratuito e in tempo reale del servizio per i suoi utenti, al termine del quale è possibile passare alla versione a pagamento. La versione gratuita è inoltre ben realizzata e permette di selezionare tra segnali di 15 minuti, 30 minuti e 60 minuti, da poter utilizzare per conoscere in modo immediato le migliori opportunità di guadagno e incidere sulla percentuale in the money delle operazioni.

Segnali di trading e formazione sempre in costante aggiornamento

Per testare la validità dei segnali di trading 24option, con una versione di prova e l’apertura di un nuovo conto, è possibile consultare anche dei supporti mirati del broker 24. La formazione per eseguire le migliori analisi è infatti in costante aggiornamento con una esclusiva in termini di ebook, con un nuovo libro da inserire per la propria biblioteca finanziaria sulle opzioni binarie, per non essere mai impreparati su ogni utile elemento per le analisi di mercato e per puntare al massimo profitto possibile con una operazione in the money.

Questo perché ogni trader necessita di conoscere anche il contesto operativo che circonda le opzioni binarie e tutte quelle dinamiche che possono favorire il buon esito di un investimento, con un costante aggiornamento della propria formazione in ambito finanziario.

Cos’è il Money Management? Guida alla gestione del rischio

24 Luglio 2020 – 10:58

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

24 Luglio 2020 – 11:04

Guida completa alla corretta gestione del rischio nel trading. Cos’è il money management, consigli utili, esempi, formule di Larry Williams e Kelly e tecniche di base.

Cos’è il money management e perché è così utile agli investitori e ai risparmiatori? Quali sono le tecniche di base di gestione del capitale e in che modo si possono applicare agli investimenti?

Letteralmente, l’espressione “money management” si traduce in italiano come “gestione del denaro” e indica quel processo di corretta gestione delle finanze che coinvolge gli investimenti, i bilanci, le tasse e i servizi bancari.

La serie di tecniche del money management sono volte a massimizzare il profitto, cercando di ridurre le perdite potenziali. Queste regole sono applicabili a tutte le tipologie di investimento e servono per gestire in modo efficace i propri soldi.

Spesso si parla di money management riferendosi agli investimenti e in termini di «gestione del rischio», ma si intende anche in riferimento alla corretta gestione da parte di un semplice risparmiatore che vuole amministrare correttamente il proprio denaro.

Money management: sommario

Cos’è il money management?

Il money management – la gestione del rischio sul proprio capitale – racchiude una serie di tecniche strategiche con il fine di massimizzare i profitti – qualsiasi sia l’ammontare investito.
Il money management si divide in due grandi ambiti:

  • risk management: un fattore che analizza i rischi che corre il capitale investito, in base alla posizione che si ha sul mercato;
  • position sizing: fattore individua il capitale da investire su ogni singola posizione e la ripartizione sui vari asset.

Il money management è utilizzato soprattutto nella gestione degli investimenti, in modo particolare nella definizione del rischio che alcune decisioni potrebbero comportare, in base alle incertezze della situazione presente.
Più precisamente, la gestione del rischio riguarda la percentuale o la parte del benessere economico che chi prende la decisione di investire mette sostanzialmente «a rischio».

La gestione del rischio svolge non soltanto una funzione di «protezione» delle finanze, ma anche e soprattutto è utile a velocizzare la scelta dell’investitore che, con gli opportuni calcoli, può valutare la profittabilità di un investimento.

L’idea di definire una tecnica del money management è nata per ridurre le spese di risparmiatori, investitori, imprese ed istituzioni che non aggiungono valore significativo allo standard di vita, al portafoglio investimenti sul lungo tempo e al titolo degli asset posseduti. Quindi un complesso di strategie volte ad evitare di apportare scelte sbagliate al proprio patrimonio.

Warren Buffett, magnate della finanza, conosce bene l’importanza del money management e in uno dei suoi documentari ha scoraggiato la prospettiva degli investitori propensi ad appoggiare solamente degli investimenti «frugali».

Punti fondamentali della teoria

Tutti i trader che investono tenendo conto del money management cercano di mettere al riparo il proprio portafoglio e per tale ragione creano una strategia d’investimento.
Ogni trader creerà una strategia differente, basata sulle proprie esigenze e sugli obiettivi che vuole conseguire.

Esistono però dei punti fondamentali, che sono la base per ideare ogni strategia di trading e che si devono conoscere. I punti fondamentali del money management sono i seguenti:

  • il capitale deve essere adeguato allo strumento finanziario su cui si è deciso di investire;
  • non investire mai più del 2/3% del proprio portafoglio per una singola azione;
  • utilizzare sempre lo stop-loss, in questo modo si limiteranno le perdite;
  • individuare il rischio massimo per il portafoglio, drawdown;
  • conoscere in modo approfondito il mercato sul quale si è deciso di investire;
  • considerare ogni operazione come singola e non in relazione alle precedenti;
  • in caso di profitti chiudere parte delle posizioni aperte.

    Questi sono i fondamenti del money management, le basi che ogni trader conosce. Per rendere tutto più chiaro, sarà meglio fare un esempio pratico, così da capire come influiscono queste regole sulle vostre posizioni.

Esempio pratico

Vediamo quindi come si applicano le regole del money management. Questo esempio potrà infatti chiarire le idee e mostrare l’importanza della gestione del rischio.

Una delle regole fondamentali del money management, come abbiamo detto prima, è non rischiare mai più del 2-3% del proprio capitale su un singolo posizionamento.
La tabella sottostante vi mostrerà la differenza tra rischiare una piccola percentuale del capitale rispetto al rischio di una percentuale più elevata.

Rischio del trader: 2% vs 10% su ogni trade

Trade Totale 2% di rischio Trade Totale 10% di rischio
Conto per trade Conto su ogni trade
1 $20,000 $400 1 $20,000 $2,000
2 $19,600 $392 2 $18,000 $1,800
3 $19,208 $384 3 $16,200 $1,620
4 $18,824 $376 4 $14,580 $1,458
5 $18,447 $369 5 $13,122 $1,312
6 $18,078 $362 6 $11,810 $1,181
7 $17,717 $354 7 $10,629 $1,063
8 $17,363 $347 8 $9,566 $957
9 $17,015 $340 9 $8,609 $861
10 $16,675 $333 10 $7,748 $775
11 $16,341 $327 11 $6,974 $697
12 $16,015 $320 12 $6,276 $628
13 $15,694 $314 13 $5,649 $565
14 $15,380 $308 14 $5,084 $508
15 $15,073 $301 15 $4,575 $458
16 $14,771 $295 16 $4,118 $412
17 $14,476 $290 17 $3,706 $371
18 $14,186 $284 18 $3,335 $334
19 $13,903 $278 19 $3,002 $300

Si può notare una grande differenza tra il rischiare il 2% del vostro conto rispetto al rischio del 10% su ogni singolo trade.
Se vi capitasse di registrare una serie negativa di posizionamenti perdendo per 19 operazioni consecutive vi trovereste ad avere solo 3.002 dollari rischiando il 10% su ogni transazione e muovendo da un conto iniziale di 20.000 dollari.

Perdereste così oltre l’85% del vostro conto. Se aveste rischiato solo il 2% avreste ancora 13.903$ – per una perdita di solo il 30% del totale del conto. Una bella differenza.

Naturalmente, l’ultima cosa che vorremmo è trovarci in una situazione in cui si registra una perdita per 19 operazioni di fila. Ma anche con una perdita di 5 posizionamenti consecutivi ci si presenta un’enorme differenza tra il rischiare il 2% e il 10% del proprio capitale.

Nel primo caso avreste ancora $18.447, mentre nel secondo solo $13.122.

Il punto che questo esempio vuole sottolineare è che dovete impostare le regole di gestione del denaro in modo che in un periodo di drawdown avrete comunque un capitale sufficiente per rimanere in gioco.
Non dovrete inoltre mai pensare “a me non succederà mai”, perché la volatilità del mercato può giocare brutti scherzi.

Money Management: consigli utili

I consigli utili da seguire per capire se vale la pena effettuare un investimento secondo le buone regole del money management sono:

  • evitare qualsiasi tipo di spesa troppo «pretenziosa»;
  • scegliere sempre l’alternativa economicamente più vantaggiosa;
  • aumentare le spese sul fronte fruttifero più di ogni altra cosa;
  • stabilire i benefici attesi di ogni spesa desiderata, utilizzando come canone il livello più/meno/uguale degli standard di vita del sistema.

    Le tecniche di money management sono pensate per ottimizzare gli investimenti e moltiplicare i profitti, riducendo al minimo le possibilità di perdita.
    Di conseguenza evitate di muovervi senza applicarle e di aprire posizioni senza aver prima considerato in modo consono i rischi che si corrono.

Come funziona il money management

Un corretto money management prevede, oltre all’applicazione delle regole sopra, la definizione un budget di spesa e un’analisi dei profitti e, nel trading, la gestione del rischio è opportuno che venga integrata nella propria strategia di trading.

Un altro passo importante da compiere è quello di definire le attese, le previsioni di perdita o di profitto, una media di denaro che l’investitore mette in conto di vincere o perdere.
Per questa ragione sono indispensabili nel money management due formule:

  • formula di Kelly;
  • formula di Larry Williams.

    Queste vengono applicate per riuscire a trovare la position size ottimale, ossia per capire quale deve essere il nostro posizionamento. Quindi mediante queste formule si deciderà la quota del capitale che si dovrà investire su ogni singolo asset.

La formula di Kelly

La formula di Kelly nasce per ben altro scopo, essa infatti veniva impiegata dai giocatori d’azzardo per ottenere il massimo profitto dalle loro scommesse sul un lungo periodo di tempo. La formula è stata poi applicata al mercato finanziario per capire la quantità di capitale da investire per ogni posizione.

La formula è la seguente:
F=W-(1-W)/R

Dove:
F: singola operazione;
W: probabilità che ogni azione diventi un risultato positivo;
R: valore medio dato dalle azioni chiuse in positivo e quelle chiuse in negativo.

In modo più semplice la formula di Kelly si può tradurre nel seguente modo:

Atteso = (Probabilità di successo del sistema di Trading * Media delle vincite) – (Possibilità di insuccesso del sistema di Trading * Media delle perdite)

Ad esempio, ipotizzando l’uso di un sistema di trading che ha il 60% di possibilità di insuccesso e solo il 40% di vittoria, grazie al money management un trader può stabilire una media di vittoria nettamente più elevata rispetto alle perdite medie.

Sì, anche un sistema di trading del genere può dimostrarsi molto profittevole. Se l’investitore stabilisce la media di vittoria a circa 400 Euro per operazione e gestisce/limita le perdite a circa 100 Euro ad operazione, allora l’aspettativa sarà:

Aspettativa = (Probabilità di successo del sistema di Trading * Media delle vincite) – (Possibilità di insuccesso del sistema di Trading * Media delle perdite) = (0.4 x 400) – (0.6 x 100) = 160€ – 60€ = 100€ di utile netto medio per il profitto del trade (chiaramente da questo conto sono escluse eventuali commissioni dei broker).

La formula di Larry Williams

La formula di Larry Williams è invece un’evoluzione della formula che vi abbiamo presentato sopra. Mediante questa formula si potranno calcolare le azioni per la posizione da adottare sul mercato, rapportate con il rischio che vadano in altra direzione rispetto a quella preventivata.
La formula di Larry è la seguente:

F = (Capitale x Rischio%) / massimo drawdown

Anche in questo caso F è la singola operazione, mentre il drawdown rappresenta la quantità di soldi che si è disposti a perdere. Questo indice è però molto aleatorio e impostato mediante parametri molto personali.
Di conseguenza il trader dovrà tenerlo presente, ma non considerarlo come uno strumento infallibile.

Come massimizzare i profitti

Registrare una perdita per un posizionamento sbagliato capita a qualsiasi trader ed è proprio per questo motivo che è importante una formazione approfondita e consapevole riguardo un corretto money management , il cui scopo è la massimizzazione del profitto e la riduzione al minimo delle perdite, a prescindere dal sistema di trading.

Vediamo adesso un altro esempio che vi illustrerà qual è la percentuale che dovreste guadagnare per portarvi al pareggio nell’eventualità di perdere una certa percentuale del vostro conto.

Loss of % Required to get back
Capital to breakeven
10% 11%
20% 25%
30% 43%
40% 67%
50% 100%
60% 150%
70% 233%
80% 400%
90% 900%

Si può vedere che quanto più si perde, più è difficile tornare all’ammontare originale del conto di partenza. Questo è un motivo ulteriore per cui si dovrebbe fare tutto il possibile per proteggere e preservare il proprio ammontare.

Si dovrebbe rischiare solo una piccola percentuale in modo che si possa sopravvivere alle sequenze perdenti e anche per evitare un drawdown di grandi dimensioni.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria per ricevere le news su Money Management

Migliori Broker Azioni [CFD]: Opinioni e recensioni 2020

Pubblicato: 19 Febbraio 2020 – Modificato: 5 Marzo 2020 – di investirev

Questo articolo è dedicato ai migliori broker azioni in CFD disponibili oggi sul mercato Italiano.

E’ un articolo fondamentale per chi inizia a fare trading di azioni e vuole ottenere il miglior risultato possibile, con la massima affidabilità e soprattutto senza pagare commissioni.

Perché scegliere il broker è così importante? Investire in Borsa può essere un’attività ad altissimo rendimento ma bisogna utilizzare gli strumenti giusti per ottenere i risultati migliori. Ad esempio, non tutti i broker sono affidabili e sicuri, solo quelli autorizzati e regolamentati possono garantire il massimo livello di sicurezza.

Uno dei problemi più gravi dei broker per trading di azioni è costituito dalle commissioni sull’eseguito: sono così elevate che spesso, soprattutto se investono piccole somme, possono arrivare a rendere l’investimento assolutamente non conveniente.

Abbiamo quindi deciso di raccogliere e recensire i migliori broker per investire in azioni che siano:

  • Facili da usare, possibilmente con la Metatrader 4
  • Sicuri (autorizzati e regolamentati)
  • Senza commissioni di trading
  • Con possibilità di utilizzare la leva finanziaria
  • Possibilità di vendere allo scoperto
  • Conto demo gratuito e illimitato

Qui sotto puoi trovare la tabella con tutti i migliori broker per trading di azioni.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

Broker eToro

eToro è un broker molto apprezzato in tutta Europa.

Il successo di eToro tra chi comincia da zero non è dovuto solo alla grande semplicità dell’interfaccia di questo broker ma soprattutto alla possibilità di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli altri trader.

In generale, è uno dei più grandi Broker mondiali in materia di CFD. Sono tantissime le società negoziabili su eToro, senza nessuna commissione.

Ecco un esempio grafico:

In effetti, eToro non è solo un broker, è anche la prima piattaforma di social trading al mondo. Grazie ad eToro è possibile visionare i profili dei trader più bravi, scoprire il rendimento medio e il livello di rischio delle loro operazioni e, infine, copiarli in modo completamente automatico.

E’ molto facile utilizzare il broker eToro per fare trading di azioni replicando le operazioni dei trader professionisti più bravi. Il broker mette a disposizione un motore di ricerca facilissimo da utilizzare per individuare gli investitori con i risultati migliori in un dato periodo di tempo.

Sul profilo di un trader, oltre al rendimento ottenuto in passato dalle sue operazioni, sono presenti anche altre informazioni utilissime per la valutazione, come il livello di rischio e il numero di follower. Grazie a questi dati è possibile decidere facilmente se vale la pena o meno seguirlo: basta un click per iniziare a replicare tutte le sue operazioni.

eToro è estremamente apprezzato dai principianti perché ottengono un doppio vantaggio: da una parte possono guadagnare soldi da subito, dall’altra possono imparare facilmente osservando quello che fanno i guru del mercato.

Leggi anche la nostra recensione completa su eToro

Il social trading si può utilizzare in modalità demo, cioè con denaro virtuale, in modo da verificare che la piattaforma funziona veramente prima di metterci soldi veri. Chi vuole investire, può cominciare con un deposito iniziale di appena 200 euro. eToro non applica commissioni e non ha costi di nessun tipo.

Broker Investous

Investous è decisamente uno dei migliori broker per fare trading di azioni, soprattutto per chi inizia o comunque non ha grande esperienza alle spalle. Perché Investous è così amato da coloro che cominciano a fare trading di azioni?

Uno dei motivi principali è la grande facilità d’uso di questo broker: effettivamente è un broker che anche un principiante può utilizzare con profitto senza nessuna difficoltà. Appena iscritti si può richiedere la preziosa assistenza di un vero esperto di Borsa. Molti principianti fanno tesoro delle indicazioni e dei consigli che ricevono e riescono a velocizzare ulteriormente la loro corsa verso il successo.

Approfondisci con la recensione dettagliata su Investous

Per chi ha bisogno di imparare la Borsa da zero ,Investous mette a disposizione un corso veramente completo e soprattutto semplicissimo da leggere. Il corso, infatti, utilizza parole semplici per spiegare come si guadagna con la Borsa (senza inutile teoria).

Investous è un broker ideale per le azioni ma anche per le valute, per le commodity e per le criptovalute. Effettivamente, è un broker assolutamente completo, semplice da usare, che non applica commissioni. Come tutti i broker che recensiamo, è autorizzato e regolamentato quindi garantisce elevatissimi standard di sicurezza e affidabilità.

Una delle eccellenze di Investous, consiste nell’elaborazione di Segnali di Trading da parte di veri esperti del settore. Questi segnali ci arriveranno sul cellulare o sulla mail in tempo reale e ci diranno come e quando entrare a mercato. Solitamente, un servizio del genere svolto da professionisti ha costi molto alti, anche €1.000 mensili. In questo caso, è totalmente gratuito per tutti i clienti di Investous.

Infine, con questo broker è possibile operare in modalità demo: la demo è illimitata e senza vincoli di nessun tipo. Chi vuole cominciare con denaro reale può depositare appena 100 euro (non è obbligatorio, si può operare semplicemente in demo senza limiti).

Broker Trade.com

Trade.com è un broker forse meno noto degli altri più famosi ma in grado di offrire un’esperienza di trading veramente eccezionale. E’ sicuro, affidabile ed è completamente gratuito. Si può utilizzare in modalità demo (illimitata e senza vincoli) oppure per investire denaro reale. In questo caso il deposito necessario è di 100 euro.

Tra le caratteristiche interessanti di Trade.com ricordiamo la possibilità di seguire un corso gratuito veramente molto completo che spiega come si investe in azioni. Il corso racchiude numerose videolezioni: le prime sono adatte a tutti, anche a chi inizia da zero. Via via che si va avanti con le lezioni si imparano concetti avanzati e strategie professionali per investire in Borsa.

Leggi anche la guida completa su Trade.com

Trade.com offre strumenti veramente professionali per tutti coloro che vogliono fare trading di azioni ma consente anche di operare su materie prime, valute forex, criptovalute e titoli di Stato.

Broker XTB

Una recente novità nel panorama dei Broker online è rappresentata da XTB. Questa piattaforma è parte di un gruppo azionario quotato presso la Borsa di Varsavia. Stiamo parlando di una società per azioni, quindi grande, solida e regolamentata.

Nel giro di pochi mesi, XTB ha conquistato tantissimi clienti in Italia ed in Europa. la motivazione è semplice, dal momento che si tratta di un Broker davvero ben strutturato, con un’ampia sezione educativa ed una Metatrader per operare al meglio.

Approfondisci con la guida completa su XTB

Cosa caratterizza XTB dalla concorrenza? Sicuramente il deposito minimo. Infatti con questo Broker è possibile negoziare a partire da solo €10. Una cifra davvero bassa, che tuttavia permette di esordire sui mercati finanziari con denaro reale. In questo modo avremo possibilità di allenare la nostra psicologia ed apprendere a gestire al meglio il rischio.

Con una buona strategia di Money Management ed un singolo trade dal valore di solo €1, i rischi saranno davvero limitati! In sostanza, una piattaforma serie, sicura e perfetta per i principianti.

Broker Plus500

Plus500 è uno dei migliori broker professionali per il trading di azioni. Effettivamente moltissimi professionisti europei utilizzano Plus500 proprio per l’elevatissimo livello dei servizi offerti e perché mette a disposizione strumenti di trading veramente avanzati. In ogni caso l’interfaccia è veramente semplice e intuitiva.

Plus500 è una piattaforma completamente gratuita
, senza costi e senza commissioni. E’ possibile utilizzare Plus500 in modalità demo senza vincoli e senza limiti. Chi vuole investire soldi reali può cominciare con appena 100 euro.

Migliori Broker Azioni CFD

Tutti quelli che abbiamo inserito nelle nostre recensioni sono broker CFD; la sigla CFD indica i Contratti per Differenza, uno strumento finanziario veramente efficiente, semplice da utilizzare e che non prevede (di solito) il pagamento di commissioni.

Il funzionamento dei CFD è molto intuitivo
: un CFD è un contratto finanziario che assume sempre il valore di un asset sottostante. Ad esempio, nel caso delle azioni, il CFD su un’azione ha il prezzo dell’azione sottostante. E’ possibile comprare il CFD per ottenere un profitto nel caso in cui il prezzo dell’azione sale oppure vendere allo scoperto il CFD per ottenere un profitto nel caso in cui il prezzo dell’azione scenda.

Non importa se il prezzo aumenta o diminuisce, con i CFD è possibile guadagnare (ma ovviamente anche perdere, in caso di investimento errato). Le testimonianze e le esperienze di Trading con i CFD sono estremamente positive, anche per via dell’utilizzo variegato di questi contratti. Trading manuale, automatico, algoritmico, i CFD si applicano perfettamente a qualsiasi modalità.

Ulteriori vantaggi dei CFD

Perché fare trading di azioni con i CFD? Qual è il vantaggio di comprare il CFD su Amazon invece di comprare azioni Amazon? I vantaggi sono numerosi:

  • Assenza di commissioni
  • Assenza imposta di Bollo su deposito titoli
  • Leva finanziaria
  • Possibilità di speculare al rialzo o al ribasso

Come fanno i broker CFD a guadagnare se non applicano commissioni? Applicano un piccolo spread (differenza) tra il prezzo a cui è possibile comprare e quello a cui è possibile vendere.

Questo è l’unico profitto di questi broker: è evidente che è molto più conveniente operare con uno spread piuttosto che pagare commissioni fisse su ciascuna operazione come avviene, ad esempio, quando si utilizza Fineco.

Abbiamo selezionato per la nostra lista esclusivamente broker CFD che applicano spread vantaggiosi per i clienti.

Tutti i migliori broker CFD consentono di operare sulle azioni ma, di solito, anche su altre categorie di asset finanziari. Nella maggior parte dei casi sono sempre disponibili anche:

Addirittura, in alcuni casi è possibile operare anche sui titoli di Stato.

Per quanto riguarda i mercati azionari, di solito questi broker mettono a disposizione tutte le principali azioni, sia italiane che estere e danno accesso a tutte le principali Borse mondiali, sempre senza pagare commissioni.

Questi broker CFD consentono anche di investire direttamente sugli indici azionari piuttosto che sul singolo titolo. Anche in questo caso è possibile andare al rialzo oppure al ribasso ed applicare la leva finanziaria.

In definitiva, con i CFD è possibile operare su qualsiasi Asset in modo facile, economico e profittevole.

Broker azionari con la Demo

Quando abbiamo pubblicato la recensione dei migliori broker per fare trading CFD sulle azioni abbiamo sempre segnalato che è disponibile una demo gratuita e illimitata (in effetti abbiamo selezionato esclusivamente broker che offrono questa opportunità). Al suo interno sarà possibile negoziare tutti gli Asset presenti normalmente, incluse le migliori azioni da comprare nel 2020.

Perché è così importante la demo? La demo è lo strumento principale che consente di valutare la bontà di un broker per fare forex trading. Grazie alla demo è possibile valutare se un broker CFD è facile da usare oppure no; nel caso di caratteristiche avanzate come il social trading di eToro, è importante per rendersi conto che il sistema funziona davvero e genera profitti.

La demo è fondamentale per chi inizia a investire in Borsa partendo da zero: grazie alla demo è possibile simulare gli investimenti e quindi accumulare esperienza con le azioni prima di cominciare a investire denaro reale.

E’ proprio per questo motivo che abbiamo inserito nella nostra lista solo broker CFD che consentono di operare in demo senza limitazioni. Ognuno di noi ha esigenze diverse, ci sono aspiranti trader a cui bastano poche ore di demo e altri che invece hanno bisogno di giorni oppure mesi di esperimenti.

Insomma, è possibile aprire anche più conti Demo contemporaneamente, dal momento che sono tutti senza costi e senza vincoli. In questo modo, sarà più facile fare un confronto tra i Broker e scegliere quello che più ci piace.

Ad esempio, suggeriamo di aprire i seguenti Demo ed iniziare a valutare:

Migliori Broker Azioni: Deposito minimo

La nostra analisi approfondita sui migliori broker CFD per fare trading di azioni si rivolge a tutti, sia ai professionisti che agli esperti. Abbiamo tenuto conto di varie caratteristiche importanti tra cui il deposito minimo con cui è possibile aprire il conto.

Per un professionista ovviamente questo non è un problema visto che, probabilmente, inizierà con un capitale elevato di parecchie migliaia di euro. Al contrario, per un principiante è fondamentale poter cominciare con una piccola somma. Il tutto, per poi eventualmente aumentare gradualmente il livello del capitale.

La maggior parte dei migliori broker CFD per azioni consente di cominciare con appena 100 euro, come nel caso di Investous o Trade.com. Ancora, eToro richiede 200 euro. insomma, cifre abbordabili ed ottime per fare piccoli investimenti redditizi.

Attenzione: stiamo parlando del deposito iniziale, non dell’investimento minimo che di solito è ancora più piccolo.

I soldi depositati inizialmente quando si apre il conto non possono essere considerati un investimento e sono sempre e comunque di proprietà del trader che può farne quello che vuole (ad esempio, prelevarli).

L’investimento vero e proprio avviene quando si usano questi soldi per fare un’operazione concreta sul mercato (ad esempio comprare azioni Amazon). Di solito l’importo minimo per fare un’operazione è molto più piccolo di quello necessario ad aprire il conto.

Ovviamente, consigliamo di non utilizzare tutto il capitale investito per fare un’unica operazione, piuttosto di utilizzare strategie adeguate di Money Management.

Migliori Broker Azioni: Le commissioni

Abbiamo selezionato esclusivamente broker che non applicano commissioni perché sono i migliori per i principianti. Per capirlo, consideriamo il caso tipico di un principiante che inizia a fare delle prove con una demo e decide di iniziare a fare trading di azioni con denaro reale, quindi effettua un deposito.

Che cosa succede se il broker che sta utilizzando applica commissioni? Con Fineco, dovrebbe pagare 19 euro di commissioni per ogni operazione, indipendentemente dall’ammontare dell’operazione e dall’esito. In pratica, un capitale di 100 euro viene bruciato semplicemente dalle commissioni applicate sulle prime 5 operazioni.

Per questo motivo i principianti dovrebbero sempre utilizzare broker che non applicano commissioni. I professionisti potrebbero valutare tutte le loro condizioni, anche perché di solito i broker offrono loro delle commissioni molto più basse (ad esempi, la stess Fineco scende sotto i 3 euro ad operazione nel caso di volumi veramente grandi).

Tutti i migliori broker CFD offrono la possibilità di negoziare azioni italiane ed estere senza commissioni.

Conclusioni

In questa rassegna dei migliori Broker per azioni abbiamo visto che l’investimento azionario deve necessariamente passare attraverso due criteri fondamentali:

  • Una piattaforma regolamentata
  • Utilizzo dei contratti CFD

Ad oggi, acquistare azioni recandosi in Banca è davvero una metodologia superata e soprattutto poco profittevole. A parità di sicurezza, visto che questi Broker sono regolamentati Consob, la scelta opportuna è proprio quella di investire attraverso i CFD.

In questa guida, abbiamo visto che per farlo ci sono diverse piattaforme professionali e con numerosi servizi specifici per i Trader.

Attraverso il conto demo sarà possibile valutare queste piattaforme in modo gratuito e senza vincoli. Infine, scelta la piattaforma che più che piace, saremo pronti per iniziare la nostra operatività sulle azioni.

Consigliamo quindi ai nostri lettori di scegliere un Broker nella lista qui sotto ed iniziare ad operare.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

Sicuramente tutti quelli che sono regolamentati e che offrono CFD per operare. Sicuri, economici e professionali, rappresentano la scelta migliore per investire in azioni.

Innanzitutto la piattaforma deve essere regolamentata, dalla Consob o da altri enti Europei. In seguito, non deve caricare commissioni fisse di nessun genere bensì deve guadagnare solo dallo Spread tra prezzo Bid ed Ask.

In un contesto globalizzato e con normative Europee volte a rendere armoniche le regolamentazioni in materia finanziaria, un Broker valido per l’Europa è valido anche per l’Italia. Ad oggi, il miglior Broker è eToro.

In Europa sicuramente eToro, con oltre 5 milioni di clienti EU che lo utilizzano ogni giorno per fare Trading. Nel mondo, i clienti complessivi sfiorano i 10 milioni. Un numero destinato a crescere dal momento che eToro è recentemente sbarcato anche negli Stati Uniti.

Sicuramente la nostra Consob. in un contesto Europeo, anche FCA Inglese, CySec Cipriota e CNMV Spagnola. Nel mondo, anche la ASIC Australiana è molto apprezzata per i suoi elevati standard di qualità.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: