Cos’e il grafico a candele giapponesi – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Cos’è il grafico a candele giapponesi?

Durante il trading in opzioni binarie o trading online Forex CFD in italiano, il grafico a candele giapponesi viene utilizzato per visualizzare il movimento del prezzo di un bene. É una perfetta amalgama di un grafico a linee con un grafico a barre: ma quello a candele giapponesi fornisce molte più informazioni di quelle disponibili solo con uno dei due.

Il semplice grafico a barre, mostra i massimi ed i minimi raggiunti in un determinato periodo ed i prezzi di apertura e chiusura. Un grafico a linea regolare mostra solo i prezzi durante un periodo di tempo, fino alla prossima chiusura. Invece, il grafico a candele giapponesi aiuta a trarre un’enorme quantità di informazioni, raggruppando tutti i dettagli in una sola candela.

Se si guarda il grafico a candela, il cui nome risale alla “somiglianza” ad un cilindro di cera con lo stoppino, si può determinare quando gli acquisti dominano il mercato ed anche quando le vendite hanno il sopravvento. Sono assolutamente informazioni fondamentali per inquadrare la propria strategia nel grafico a candele giapponesi, sia nel trading in opzioni binarie che nel trading Forex e Cfd.

Il grafico a candele giapponesi è chiamato propriamente così perché è costituito da barre sottili che mostrano l’apertura e la chiusura del prezzo di un asset, così come il punto di massimo e di minimo in un determinato periodo, e viene rappresentato dalla candela. Le barre delle candele sono disposte in un grafico in un modo molto simile ad un grafico lineare.

Ogni candela del grafico è chiamata barra perché è formata da un rettangolo vuoto o da uno pieno. Ognuna indica se il titolo ha chiuso al di sopra od al di sotto del prezzo di vendita iniziale. Più lunga è la barra, maggiore è l’acquisto o la pressione di vendita, in un determinato periodo di tempo. Vi sono delle barre colorate in rosso ed in verde: se la barra è di colore rosso, questo indica che il prezzo del bene visualizzato nel grafico ha chiuso al di sotto del prezzo di apertura, mentre la barra di colore verde rappresenta il fatto che il prezzo del titolo ha chiuso ad un livello superiore a quello dell’apertura, in un dato periodo di tempo.

Gli stoppini sono considerati anche come ombre e sono presenti sulla parte superiore ed inferiore di ogni candela. Queste linee rappresentano i punti più alti ed i più bassi del prezzo di un bene raggiunto, in un determinato periodo di tempo. La parte superiore dello stoppino è il prezzo più alto del bene, mentre lo stoppino in basso è il prezzo minore raggiunto dal bene con il quale si sta facendo trading.

Ma quali sono i tipi di grafico a candele giapponesi? Sostanzialmente sono due.

. Bullish Candlestick o candele al rialzo: quando il prezzo di un bene si chiude ad un livello superiore al prezzo di apertura.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

. Bearish Candlestick o candele al ribasso: quando il prezzo di un bene si chiude ad un livello inferiore a quello di apertura.

Trading online con il grafico a Candele Giapponesi

Il grafico a candele giapponesi è considerato come il miglior tipo di grafico da utilizzare per il trading online. Infatti, tramite il grafico a candele giapponese i trader possono ottenere molte informazioni utili a ponderare le proprie decisioni di investimento. Ormai qualsiasi piattaforma di trading di ogni broker offre l’opportunità di utilizzare un grafico a candele giapponesi.

Grafico trading online in tempo reale

Perciò, non saper leggere un grafico a candele giapponesi può diventare un grosso problema se avete deciso di iniziare a fare trading online. Anche perché la maggior parte delle strategie di trading implica l’utilizzo del grafico a candele giapponesi. Ed è solo tramite una buona strategia di trading che un trader può diventare profittevole nel lungo termine.

Qui sopra potete vedere un esempio di grafico a candele giapponesi, utilizzato per seguire i movimenti di prezzo del cambio euro-dollaro. Visto così può sembrare complicato, ma dopo una rapida spiegazione tutto avrà più senso. Come potete vedere dal grafico superiore, vi sono:

  • Il livello di prezzo sull’asse delle ordinate
  • Il timeframe del grafico sull’asse delle ascisse

��Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

Poi al centro del grafico vi sono dei rettangoli di colore rosso e verde: questi rettangoli sono le famose candele giapponesi. Andiamo a vedere quindi come è composta una candela giapponese e perché può risultare così utile ai trader.

Cosa sono le candele giapponesi

Come abbiamo visto dall’immagine precedente, le candele giapponesi sono dei rettangoli colorati che si susseguono una dopo l’altra. Tramite le candele giapponesi possiamo capire se il prezzo è in aumento oppure se è in calo. Per farlo, dobbiamo imparare a leggere le candele giapponesi. Qui sotto potete trovare un comodo schema per quanto riguarda le candele giapponesi.

Andiamo ad analizzare le candele giapponesi punto dopo punto:

  • Il colore: le candele giapponesi possono avere differenti colori, ma vengono sempre suddivisi in due coppie. Un colore indica un rialzo nei prezzi, l’altro colore indica un ribasso nei prezzi. Per esempio, vi è l’accoppiata bianco/nero: il bianco indica un rialzo, il nero un ribasso. Altra accoppiata di colori molto utilizzata è verde/rosso: il verde indica un rialzo, il rosso un ribasso. Ancora, vi è blu/rosso: il blu indica un rialzo, il rosso un ribasso. A seconda della piattaforma di trading che utilizzerete, troverete un’accoppiata di colori diversa. Ma di solito è anche possibile modificare tali colori tramite le impostazioni, così da poter scegliere i colori che preferite.
  • Il Real Body o Corpo: si tratta del rettangolo della candela giapponese. Il corpo di una candela ci indica di quanto è variato il prezzo durante una sessione di trading (la sessione di trading equivale al timeframe selezionato per il grafico: se abbiamo scelto 1h, ogni candela rappresenta 1h di trading; se abbiamo scelto 5 minuti, ogni candela rappresenta 5 minuti di trading; e così via). Maggiore è la variazione di prezzo, più lungo è il corpo della candela. Ciò indica una fase di alta volatilità nei mercati. Viceversa, minore è la variazione di prezzo, più corto è il corpo della candela. Ciò indica una fase di bassa volatilità nei mercati.
  • Apertura e chiusura: chiamata anche Open e Close (in inglese), indica il prezzo iniziiale della candela e il prezzo finale della candela. Apertura e chiusura equivalgono ai “bordi” superiori del corpo delle candele: in altre parole, ai lati corti del rettangolo. Nel caso di un candela ribassista (nel nostro esempio nera), il livello di apertura si troverà nel lato superiore, mentre il livello di chiusura nel lato inferiore. Ciò indica che il prezzo è sceso dal valore di apertura fino a raggiungere quello toccato nella chiusura. Viceversa, nel caso di una candela rialzista (nel nostro esempio bianca), il livello di apertura si troverà nel lato inferiore, mentre il livello di chiusura nel lato superiore. Ciò indica che il prezzo è aumentato dal valore di apertura fino a raggiungere quello toccato nella chiusura.
  • Massimo e minimo, o shadows: sicuramente vi sarete chiesti che cosa rappresentano quelle sottili linee che si trovano sia al di sopra che al di sotto dei corpi delle candele. Bene, queste linee vengono chiamate “shadows” (in inglese), ovvero “ombre”. Si trovano sia sopra che sotto le candele, ma non sono sempre presenti. Queste ombre rappresentano i livelli di massimo e i livelli di minimo che i prezzi hanno toccato durante le contrattazioni. Se quindi abbiamo selezionato come timeframe 1h, l’ombra superiore di una candela rappresenta il prezzo massimo raggiunto durante 1h di contrattazioni. Mentre l’ombra inferiore di una candela rappresenta il prezzo minimo raggiunto durante 1h di contrattazione. Notate bene che prezzo massimo e prezzo minimo possono differire da prezzo di apertura e prezzo di chiusura. Ciò significa che magari si può raggiungere un prezzo X, ma poi la candela chiude ad un prezzo più basso: questo prezzo X raggiunto, rappresenta il massimo raggiunto durante la sessione di trading, e quindi sulla candela giapponese viene rappresentato come un’ombra superiore (ovvero una linea sopra la candela che raggiunge la quota del prezzo massimo toccata durante le contrattazioni). Stesso discorso vale per l’ombra inferiore: si può raggiungere un prezzo Y, ma poi il prezzo risale e chiude ad un valore superiore di Y (perciò Y rappresenta il minimo della sessione).

Come leggere un grafico a candele giapponesi

Adesso che sappiamo cosa è una candela giapponese e come possiamo interpretarla, andiamo a vedere i grafici a candele giapponesi. Riprendiamo quindi il nostro grafico esempio che avevamo utilizzato ad inizio articolo.

Controllando questo grafico, salta subito all’occhio il forte ribasso che è avvenuto verso la fine: come potete ben vedere infatti, vi è una successione di quattro candele rosse, quindi candele ribassiste. Possiamo anche intuire che il ribasso è stato molto forte a causa dell’alta volatilità presente in quel momento: se controllate i corpi delle candele, noterete che sono molto allungati.

Prima di questo ribasso invece vi è stata una fase di mercato laterale, ovvero i prezzi oscillavano tra alti e bassi, senza mai prendere una direzione precisa. Nonostante ciò, dopo il ribasso che abbiamo appena visto, vi sono cinque candele verdi in fila, quindi candele rialziste: i prezzi stanno tornando sui loro passi.

Ovviamente, le candele giapponesi non possono essere utilizzate da sole: bisogna sempre sfruttare il grafico a candele giapponesi per individuare i trend in corso, così da poterli seguire ed investire in maniera profittevole. E’ vero che esistono anche altri tipi di grafici, ma come vi abbiamo già detto, il grafico a candele giapponesi è IL grafico scelto da tutti i trader professionisti e non.

Candele Spinning Top: esempio pattern candele giapponesi

Il grafico a candele giapponesi, oltre ad essere utilizzato per le importanti informazioni che fornisce sull’andamento del valore di un asset, viene anche utilizzato per ricercare i cosiddetti “pattern” delle candele giapponesi. Ma cos’è un pattern? Semplice: un pattern è una certa formazione di candele, che di solito equivale ad un segnale di tipo rialzista o ribassista. Ciò significa che se sul grafico si forma un pattern di tipo ribassista durante un trend rialzista, allora è possibile che ci si stia avvicinando alla fine di tale trend e stia per iniziare un trend ribassista. Stessa cosa nel caso opposto, ovvero in caso si riscontri un pattern rialzista durante un trend ribassista.

Come è facile intuire, i pattern delle candele giapponesi possono essere usati per individuare potenziali punti di inversioni del trend in corso. Ma tali pattern possono anche rafforzare i trend già presenti: un pattern di tipo ribassista durante un trend ribassista sta ad indicare la forza del ribasso in corso, che quindi continuerà a proseguire. Stesso ragionamento avviene in caso di trend rialzista e pattern rialzista riscontrato sul grafico a candele giapponesi.

I pattern delle candele giapponesi possono essere formati sia da una sola candela, sia da più candele. Qui di seguito vediamo di analizzare uno dei pattern più famosi, ovvero il pattern spinning top. Le candele spinning top sono alquanto particolari, e possiamo vedere un esempio proprio qui sotto.

Le candele spinning top sono caratterizzate da un corpo molto piccolo rispetto alle candele che la precedono. Di solito infatti, le candele spinning top si trovano durate un trend rialzista oppure un trend ribassista. Dato che hanno un corpo più piccolo rispetto a quello delle candele precedenti, le candele spinning top mostrano l’indecisione dei mercati. Ciò significa che il trend in corso potrebbe trovarsi vicino alla sua fine. Per questo motivo, possiamo considerare le candele spinning top come un potenziale segnale di inversione del trend in corso.

Ma come abbiamo detto, sono molti i patter delle candele giapponesi, che possono essere formati anche da più di una candela. Per approfondimenti visita la pagina dedicata CANDLESTICK / CANDELE GIAPPONESI >>

Ti invitiamo a provare a interpretare i grafici a candele giapponesi o candelistick, attraverso un conto demo offerto dai migliori broker regolamentati presenti qui sotto.

Grafici opzioni binarie

Nelle Opzioni Binarie,come nel Trading Online, saper leggere i grafici è fondamentale.

Il Grafico è il tuo braccio destro, uno strumento che ti permette di tenere d’occhio la variazione dei prezzi di un asset, costantemente.

Una buona lettura del Grafico può incidere di molto sull’esito finale dell’operazione, anche se non è possibile pensare di poter trarre profitti leggendo semplicemente i grafici.

Questo strumento è usato dai Trader Professionisti per tenere sotto controllo le variazioni di prezzo che ci sono ogni momento. Grazie ai grafici, infatti, è possibile stabilire il momento giusto di ingresso nel mercato finanziario e quando è il momento di uscire e concludere le operazioni.

  • Strumenti di precisione: gli indicatori tecnici si basano su calcoli matematici che a loro volta si basano su statistiche delle tendenze di mercato di un determinato asset, per trarre così delle conclusioni sui possibili cambi di direzione dei prezzi.
  • Strumenti di Analisi Fondamentale: sono quel tipo di strumenti che aiutano il Trader a capire come si muoverà il mercato di quell’asset in base ad altri fattori, quindi non in base ad un’analisi dei dati pregressi.

Ricorda: Sia l’analisi tecnica che quella fondamentale sono degli strumenti “esterni”.

Sta al Trader utilizzare bene questi strumenti, intuendo quando entrare nel mercato ed investire il tenaro.

I Principali Grafici Opzioni Binarie

Eistono diversi tipi di grafici, ma i più comuni sono 3:

Grafico Lineare

Il Grafico Lineare ti permette di capire a primo impatto come il prezzo sta variando nel tempo.

Tutto quello che riesce a fare questo grafico è indicarti se il trend di mercato è rialzista o ribassista o in fase laterale. Infatti, è poco usato per decidere quando e come investire il denaro, perchè manca di informazioni fondamentali come il prezzo massimo e il prezzo minimo.

Grafico a Barre

C’è la possibilità che investendo dei soldi su diversi Broker, ti capiti sottomano questo tipo di grafico.

Il Grafico a Barre contiene utili informazioni per il Trader che lo legge, in quanto indica:

  • Prezzo di Apertura;
  • Prezzo di Chiusura;
  • Prezzo Minimo;
  • Prezzo Massimo;

Gli estremi del segmento principale sono il valore massimo e il valore minimo raggiunti dal prezzo, le due stanghette indicano il valore del prezzo di apertura e di chiusura.

Grafico Candlestick o Grafico a Candele Giapponesi

Il Grafico a Candele Giapponesi è il tipo di grafico più utilizzato in assoluto nel Trading Binario.
Si tratta di un grafico eccelso per fare analisi approfondite, così da aumentare esponenzialmente il profitto delle tue operazioni.

Il suo nome deriva dal fatto che già molti anni fa era usato dagli analisti giapponesi per controllare l’andamento dei prezzi del riso sul mercato, che anni fa era la principale fonte di guadagno del paese.

Questo grafico è di facile interpretazione e riesce a fornire molte informazioni al Trader.
Le principali sono:

  • Variazione del Prezzo: rappresentata dal corpo della candela, real-body, misura l’esatta estensione del prezzo. Quindi, un real-body ampio indica una maggiore estensione del prezzo, un real-body poco esteso indica una variazione di prezzo più bassa.
  • Punto Massimo: è la parte superiore delle Shadow, linee perpendicolari esterne al corpo delle candlestick, che rappresenta la quota massima toccata in una determinata sessione di Trading.
  • Punto Minimo: è la parte inferiore delle Shadow, rappresenta la quota minima toccata in una determinata sessione di Trading.
  • Prezzo di Apertura: indica il valore del prezzo di un bene osservato al momento dell’apertura di una nuova sessione di Trading. Si possono avere dei prezzi di apertura di un’intera giornata o soltanto di 5 minuti.
  • Prezzo di Chiusura: indica il valore del prezzo di un bene osservato al momento della chiusura di una determinata sessione di Trading.
Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: