Come investire se il mercato sale

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Investire in azioni: come iniziare da zero

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Investire in azioni è ancora una buona idea? In effetti le azioni sono tra i titoli finanziari più apprezzati dagli investitori e sono ancora un investimento molto redditizio.

Tuttavia, non sempre investire in azioni è una buona idea. E non stiamo parlando della Borsa, che ovviamente sale e scende, ma delle conoscenze necessarie.

Ci sono investitori che non conoscono le tecniche per investire in azioni e perdono soldi. Altri, anche principianti, riescono velocemente ad ottenere risultati spettacolari.

Qual è la differenza? Molto spesso proprio la mancanza di formazione. In questo articolo spieghiamo nel dettaglio come investire in azioni senza errori.

Un altro elemento critico è la scelta della piattaforma per investire in azioni. Oggi ci sono molte piattaforme affidabili e sicure con cui operare e le presenteremo in questo articolo.

Per fare un esempio, citiamo subito eToro. Perché cominciamo proprio da eToro? Non solo perché è molto semplice anche per chi parte da zero ma perché consente di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i migliori investitori del mondo.

Grazie a eToro è quindi possibile ottenere, fin da subito, gli stessi risultati dei migliori investitori del mondo e si può anche imparare a investire (se si vuole) osservando in diretta quello che fanno. Non è un caso che eToro è la scelta preferita di moltissimi principianti.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come investire in azioni

Chi parte da zero, è portato a pensare che investire in azioni significa comprare azioni quando il prezzo è basso per poi rivenderle quando il prezzo aumenta. Sicuramente questo è un metodo per investire in azioni ma funziona solo e soltanto quando i mercati salgono.

Chi si limita a comprare azioni rischia di non guadagnare molto (o di perdere soldi) perché la Borsa sale ma scende anche. Certo, se l’orizzonte temporale degli investimenti è di parecchi anni e si dispone di un capitale molto elevato, allora comprare azioni e mantenerle (magari incassando i dividendi) può essere una buona idea.

Chi decide di operare in questo modo deve avere molto sangue freddo, visto che ci saranno anni in cui il valore dell’investimento scenderà di molto (gli anni in cui la borsa scende).

Per coloro che hanno solo un piccolo capitale a disposizione (esempio, 250 euro) questo approccio non è assolutamente applicabile.

In effetti, in questa guida ci occupiamo soprattutto di piccolo investimenti in azioni che possano generare profitti (possibilmente elevati) nel breve periodo.

La vendita allo scoperto

Il segreto degli investimenti in azioni vincenti sta nella vendita allo scoperto. E’ un’operazione puramente speculativa che consente di ottenere un profitto quando il prezzo di un’azione scende.

Dal punto di vista concettuale, equivale a vendere un’azione che non si è mai comprata, ecco perché si chiama allo scoperto.

Per l’investitore principiante è sufficiente sapere che si tratta di un’operazione che le migliori piattaforme di investimento mettono a disposizione e che consente di guadagnare da un titolo azionario quando il suo prezzo scende.

A questo punto è chiaro quello che fanno gli investitori vincenti: comprano azioni quando il mercato sale, le vendono allo scoperto quando scende. Possono guadagnare sempre, qualunque cosa faccia il mercato. I profitti, poi, possono essere ulteriormente moltiplicati applicando la leva finanziaria.

Non tutte le piattaforme di investimento mettono a disposizione questi due strumenti fondamentali.

Migliori piattaforme per investire in azioni

Abbiamo selezionato le migliori piattaforme di investimento, sicure e affidabili, adatte anche ai principianti. Queste piattaforme non applicano alcuna commissione (zero costi) e possono essere utilizzate per investire in azioni comprando o vendendo allo scoperto.

Alcune di queste piattaforme offrono servizi di formazione gratuita, particolarmente preziosi per chi si avvicina per la prima volta ai mercati azionari.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

eToro

eToro è veramente la scelta preferita di molti di coloro che iniziano a investire in azioni. Tra le caratteristiche fondamentali di questa piattaforma c’è la possibilità di operare senza pagare commissioni, in modo semplice e sicuro.

eToro è famosa soprattutto perché è l’unica piattaforma che consente di copiare in modo automatico quello che fanno i migliori investitori del mondo.

Grazie al software brevettato Copytrading è possibile scoprire facilmente gli investitori che nel recente passato hanno ottenuto i migliori risultati, cioè il massimo profitto con il minimo rischio (dati certificati).

Questi investitori sono chiamati Popular Investor e possono essere selezionati per la copia. Il software automatico si occuperà di replicare, istante per istante, tutte le loro operazioni.

Chi comincia a investire in azioni può così ottenere fin dal primissimo giorno gli stessi risultati dei migliori investitori del mondo e, se lo desidera, ha la possibilità di imparare bene l’arte di investire osservando in diretta quello che fanno.

Investous

Investous è l’altra grande alternativa per chi vuole iniziare a investire in azioni senza errori e senza particolari problemi.

La piattaforma si caratterizza per la sua grande semplicità: è veramente intuitiva, anche per chi comincia da zero. Chi si iscrive, poi, viene seguito al telefono da un vero esperto di investimenti che fornisce indicazioni e consigli.

Uno dei regali più grandi che Investous fa agli investimenti in erba è il suo corso gratuito. Questo corso ha avuto un successo straordinario, con centinaia di migliaia di download in Italia.

La ragione di questo successo? Per prima cosa è gratuito, mentre altri corsi meno buoni hanno un costo elevato (parliamo di migliaia di euro). Inoltre è un corso semplice da leggere, persino per un principiante.

Infine, è un corso orientato alla pratica. Spiega come guadagnare investendo in azioni o altri titoli finanziari, senza far perdere tempo con la teoria. Puoi scaricare gratis il corso cliccando qui.

I vantaggi non sono ancora finiti: è possibile addirittura utilizzare una piattaforma demo per simulare l’investimento in azioni. In pratica, si comprano o vendono azioni utilizzando soldi virtuali. In questo modo è possibile migliorare rapidamente la propria esperienza, senza nessun tipo di rischio.

Iq Option

Iq Option è una piattaforma particolarmente apprezzata da coloro che vogliono investire in azioni o su altri titoli finanziari e non hanno a disposizione un grande capitale (o che comunque vogliono investire molto poco).

La piattaforma, infatti, consente di cominciare con un capitale di appena 10 euro. Le altre piattaforme di investimento di solito prevedono un investimento minimo di 250 euro (che comunque non è alto).

Iq Option offre un servizio completamente gratuito (0 costi e zero commissioni). Gli iscritti possono accedere ad un’area didattica ricchissima di video-corsi che spiegano le tecniche di investimento partendo dalle basi fino ad arrivare alle strategie più complesse.

E’ possibile accedere gratuitamente alla demo, illimitata e senza costi per tutti gli iscritti.

Investire in azioni conviene?

A questo punto siamo in grado di rispondere alla domanda con cui abbiamo iniziato questa guida: investire in azioni conviene?

La risposta è che dipende. Per prima cosa, è assolutamente necessaria utilizzare una delle migliori piattaforme per investire (qui sopra ne abbiamo presentate alcune).

Inoltre, è importante sapere che non si può comprare sempre, ci sono momenti in cui bisogna anche vendere allo scoperto per guadagnare dai cali del mercato azionario.

In pratica, investire in azioni conviene ogni qual volta la Borsa si muove, tutto quello che bisogna fare è previsioni sulla Borsa accurate.

Non è affatto difficile, con un minimo di esperienza si possono utilizzare strumenti di analisi tecnica e analisi fondamentale. Chi parte proprio da zero, può sempre farsi spiegare al telefono dagli esperti di Investous come fare o può copiare i migliori con eToro.

Con queste due condizioni (migliori piattaforme e conoscenza della possibilità della vendita allo scoperto), investire in azioni conviene.

Investire in azioni sicure

I principianti hanno l’ossessione di investire in azioni sicure. In realtà, il concetto di azioni sicure proprio non esiste.

Per prima cosa, nessun’azione può salire sempre. Tutte le azioni hanno fasi in cui salgono e fasi in cui scendono. Queste fasi possono essere anche generalizzate, cioè ci sono momenti in cui tutti i mercati scendono e altri in cui salgono.

Inoltre, il concetto di azione sicura è proprio inutile anche ai fini di guadagnare: abbiamo già visto chiaramente come si possa investire in azioni e guadagnare sia quando i prezzi vanno su sia quando vanno giù.

A queste osservazioni aggiungiamo un nostro consiglio: evitare come la peste coloro che offrono consigli su azioni sicure. Di solito non sanno nemmeno di che parlano e seguirli può comportare gravi perdite.

Investire in azioni Amazon

Per capire meglio questo concetto, consideriamo le azioni Amazon. I principianti possono pensare che le azioni di Amazon sono destinate a salire per sempre e che quindi investire in azioni Amazon sia una scelta vincente.

La realtà è che le azioni di Amazon sono salite moltissime e hanno reso ricchi coloro che hanno investito, questo è vero. Ma non possono salire per sempre. Lo stesso Jeff Bezos, carismatico fondatore dell’azienda, ha ammesso in un meeting a porte chiuse che Amazon potrebbe andare in crisi nei prossimi 30 anni.

Questo è un problema per chi investe in azioni? No, assolutamente. Se per anni hanno guadagnato dall’aumento del prezzo delle azioni, quando le azioni di Amazon inizieranno a scendere guadagneranno dalla discesa con la vendita allo scoperto.

Qui sotto, il grafico con le quotazioni in tempo reale delle azioni di Amazon:

Investire in azioni Forum

A questo punto è importante parlare dei forum di trading: purtroppo molti di coloro che vogliono investire in azioni cercano informazioni sui forum con risultati veramente negativi.

I forum sono veramente il peggior posto dove cercare informazioni su come investire in Borsa.

Il problema principale dei forum è che nessuno controlla l’identità di chi si iscrive. Alla fine basta una mail falsa per creare un conto.

Il risultato? Sui forum ci sono tanti truffatori che provano a vendere corsi o sistemi per guadagnare soldi facili in Borsa (sistemi che ovviamente fanno solo perdere soldi).

Oppure ci sono esperti (falsi) che diffondono idee su azioni sicure da comprare quando non hanno mai investito in vita loro o, ancora peggio, quando hanno provato a investire hanno perso tutto…

Insomma, i forum non sono certo adatti a chi vuole iniziare a investire in azioni ma confrontarti con altri investitori (esperti, se possibile) è una grande idea.

Come si fa? La soluzione ce la offre, ancora una volta, eToro. Non è solo una piattaforma per investire ma è anche il più grande social network degli investitori al mondo. Grazie a eToro è possibile quindi leggere le idee dei più grandi investitori del mondo e interagire con loro.

La cosa bella è che su eToro non ci sono truffatori (verrebbero denunciati subito) e soprattutto è impossibile mentire: non ci sono quindi pericolosi millantatori che affermano di guadagnare tanto in Borsa quando in realtà sono degli incapaci.

Al profilo di ogni utente di eToro è associato il livello di profitti ottenuti in passato (e sono dati certificati). In questo modo è possibile sapere se si sta leggendo l’opinione di un dilettante oppure di un grande esperto. E questo fa la differenza.

Investire in azioni in Banca

Fino a 10 anni fa, l’unico modo possibile per investire in azioni era recarsi in banca e parlare con un funzionario. I clienti più facoltosi potevano permettersi il lusso di dare ordini al telefono (ma bisognava essere veramente ricchi e con un portafoglio azioni importante per avere questa possibilità).

La banca era lentissima nell’eseguire le operazioni e soprattutto molto costosa. Ancora oggi è possibile comprare azioni in Banca mediante le piattaforme online che tutte le banche italiane hanno creato negli ultimi anni.

Se i problemi tecnici sono stati risolti (almeno in parte), le banche italiane sono da sempre caratterizzate da scarsa convenienza e costi elevati. Per questo motivo gli investitori più smaliziati preferiscono utilizzare piattaforme di investimento non legate a banche italiane.

Tutte le piattaforme che abbiamo recensito in questo articolo sono assolutamente gratuite e non applicano alcun tipo di commissione.

Libri per investire in azioni

Studiare prima di cominciare a investire in azioni è una grande idea. Ma quali sono i migliori libri per imparare a investire senza errori?

Il punto di partenza per chiunque voglia imparare è rappresentato dal corso di Investous. Tra l’altro è un corso completamente gratuito, a differenza di altri corsi che hanno un costo proibitivo.

Perché suggeriamo di cominciare da questo corso? Perché è molto orientato alla pratica e perché tutti gli iscritti di Investous vengono assistiti al telefono da veri esperti di Borsa. In pratica, si può studiare e contemporaneamente fare pratica con l’assistenza di un esperto.

Per coloro che vogliono comunque approfondire un po’ di teoria, elenchiamo qui sotto alcuni dei più interessanti libri sulla Borsa.

L’investitore intelligente

“L’Investitore intelligente” è un classico che esiste dal 1949. Rivisto e aggiornato per l’ultima volta nel 2009, è considerato una sorta di bibbia per l’investitore principiante che cerca la tradizionale saggezza su come funziona il mercato e su come sfruttarlo al meglio.

Il libro è in gran parte incentrato sul concetto di investimento di valore e sulla media del costo del dollaro, strategie che Warren Buffett ha utilizzato con non poco successo. È scritto pensando all’investitore a lungo termine che dà priorità alla costruzione della ricchezza in modo graduale, piuttosto che alla ricerca di vittorie a breve termine attraverso frequenti operazioni.

“L’Investitore intelligente” non è necessariamente il libro più sexy o più appariscente che ci sia in giro sull’investimento per i principianti. Ma compensa più che altro questo con un’abbondanza di consigli basati sul buon senso.

Il piccolo libro che batte il mercato

Non sapete come scegliere i titoli per il vostro portafoglio o cosa rende un titolo migliore di un altro? Avete domande sul perché le azioni sono importanti per l’investimento? Se avete detto sì, “Il piccolo libro che batte il mercato” è un must.

Pubblicato per la prima volta nel 2005 e aggiornato nel 2020, questo libro approfondisce le basi del funzionamento del mercato azionario e i principi essenziali per investire con successo nei singoli titoli. Greenblatt spiega anche la sua semplice ma collaudata teoria dell’investimento sul mercato azionario, che si concentra sull’acquisto di aziende al di sopra della media a prezzi inferiori alla media.

Il libro è scritto con la mente del principiante ed è stato concepito per aiutare gli investitori a costruire le basi per la scelta di azioni che possano portarli avanti nella loro carriera di investimento. È facile da leggere e da capire, il che lo rende facile da usare per il nuovo investitore che vuole evitare il complicato gergo dell’investimento.

Bogle: sui fondamentali

Se non siete ancora pronti a tuffarvi nella raccolta di singoli titoli, i fondi comuni d’investimento possono essere la soluzione. I fondi comuni d’investimento sono raccolte di azioni, obbligazioni e altri investimenti in un pacchetto conveniente.

In questo libro, scritto dal fondatore di Vanguard e leggenda dell’investimento John C. Bogle, imparerete come sviluppare un approccio efficace all’investimento in fondi comuni d’investimento.

È uno dei libri più completi sui fondi comuni d’investimento per i nuovi investitori, che copre i quattro tipi fondamentali di fondi: azioni ordinarie, obbligazioni, mercato monetario e bilanciati. Bogle offre una guida su cosa significa adottare una strategia di investimento passiva e su come scegliere i fondi comuni d’investimento in base alla performance e all’efficienza dei costi.

Se stai cercando di saperne di più sull’investimento in indici in modo specifico, allora “Bogle sui fondi comuni d’investimento” è una lettura classica da inserire nella tua lista.

Conclusioni

Investire in azioni conviene solo a patto di utilizzare i servizi delle migliori piattaforme di investimento e solo con un’adeguata preparazione.

In ogni caso, non possiamo dire nemmeno che sia difficile. Per prima cosa, è possibile studiare gratuitamente ottimi corsi come questo. In secondo luogo, chi proprio parte da zero e non sa da dove cominciare può sempre copiare automaticamente i migliori investitori con eToro.

In primis scegliendo una piattaforma professionale, in secondo luogo operando con contratti CFD gratuiti ed infine studiando bene il mercato azionario di riferimento.

Per varietà di Asset a disposizione e per condizioni di mercato, eToro ed Investous sono un gradino sopra la concorrenza.

Da sempre l’investimento azionario è uno dei più utilizzati dagli investitori di tutto il mondo. Le sue performance storiche sono in netto rialzo, sarà quindi fondamentale scegliere il Timing giusto per il nostro investimento.

Molto dipende dal grado di rischio dell’investitore. Ad oggi le obbligazioni rendono pochissimo, mentre con un livello di rischio poco più alto il comparto azionario offre maggiori soddisfazioni in termini di rendimenti.

Come guadagnare quando la borsa scende: investire al ribasso

Una delle opportunità di profitto e tattiche applicabili in un mercato azionario in discesa è la cosiddetta “vendita allo scoperto”, o short-selling, una tattica potenzialmente molto redditizia in certe situazioni ma che però richiede molta pratica. In pratica, mentre normalmente un investitore acquista un’azione o un titolo con l’idea che aumenterà di valore, i venditori allo scoperto vendono le azioni o i titoli che non possiedono perché credono che il loro prezzo scenderà, e guadagnano da questa vendita.

La vendita allo scoperto è una tecnica di investimento spesso fraintesa che può essere allettante per i nuovi operatori di mercato che sono alla ricerca di facili guadagni in borsa. È importante capire i costi, i rischi e gli obblighi che derivano dalla vendita allo scoperto prima di metterla in pratica.

Quando un investitore vende – come si dice – “allo scoperto”, praticamente prende in prestito un’azione o un titolo da una società di intermediazione e poi li gira e li vende sul mercato. Supponiamo che l’investitore prenda in prestito 50 titoli e voglia venderli al prezzo corrente di mercato, diciamo 20 € per azione. In primo luogo, l’investitore ha bisogno di individuare gli acquirenti, il che di solito non è un problema, ma il venditore ha solo una limitata quantità di tempo per trovare un acquirente prima di rimetterci o di dover “coprire” il prestito.

In realtà, non c’è un limite su quanto tempo possa essere tenuta una posizione corta. La vendita allo scoperto implica l’avere un broker che è disposto a prestare un’azione o un titolo sapendo che stanno per essere venduti sul mercato e il prestito “coperto” in un secondo momento. Una posizione corta può essere mantenuta fintanto che l’investitore è in grado di onorare i requisiti di margine e pagare gli interessi richiesti e il broker gli permette di prendere le azioni o i titoli in prestito.

Il problema, infatti, è che i titoli allo scoperto sono tipicamente acquistati utilizzando un margine per almeno una parte della posizione. Tali prestiti a margine hanno delle spese di interesse, e si dovrà pagarle per tutto il tempo che avete la vostra posizione aperta. L’interesse addebitato funziona come un dividendo negativo, in quanto rappresenta una riduzione regolare del vostro capitale investito nella posizione. Se state pagando il 5% all’anno di interesse sul margine, e tenete la posizione corta per cinque anni, perderete il 25% del vostro capitale investito senza fare nulla.

La pratica dello short-selling ha senso solo quando l’investitore anticipa la caduta del prezzo delle azioni o di un titolo. Non è proprio così semplice come può sembrare, però. L’investitore probabilmente ha delle spese per avere in prestito le azioni o il titolo da parte del broker, il che significa che il calo del prezzo deve essere sufficiente a coprire il costo del denaro prestato dall’intermediario. Il profitto dal calo dei prezzi, al netto delle commissioni di prestito, è a quel punto sufficiente per giustificare il non investire in modi più redditizi o meno rischiosi?

In generale, imparare a vendere allo scoperto vi permette di trarre profitto quando il mercato sta andando giù, quindi può essere il caso di un intero indice azionario. In questo vi possono essere di aiuto i grafici e l’analisi tecnica. Se siete abituati a comprare – cioè ad andare long – potete andare short sulla rottura (breakout) di un supporto, se il mercato è debole. Addirittura, può essere utile semplicemente capovolgere il grafico e cercare i punti di ingresso del breakout come fosse una resistenza.

Investire con la vendita allo scoperto, comunque, è ancora più rischioso che farlo nella maniera tradizionale, cioè con posizioni long. Un problema fondamentale con la vendita allo scoperto è il potenziale di perdite illimitate. Quando si acquista un’azione nel modo tradizionale, non si può mai perdere più del proprio capitale investito. E il vostro guadagno potenziale, in teoria, non ha limiti. Con lo short-selling, invece, si verifica sostanzialmente l’esatto opposto.

In pratica, se fai una vendita allo scoperto a 50 €, il massimo che puoi ricavare per l’operazione è 50 €. Ma se l’azione sale fino a 100 €, dovrete pagare 100 € per chiudere la posizione. Non ci sono quindi limiti su quanti soldi si potrebbero perdere in una vendita allo scoperto. Qualora il prezzo salga a 1.000 €, dovreste pagare 1.000 € per chiudere una posizione di investimento iniziale di 50 €. Questo squilibrio aiuta a spiegare perché la vendita allo scoperto non è troppo popolare fra i trader saggi.

Come Investire Saggiamente Piccole Quantità di Denaro

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Michael R. Lewis. Michael R. Lewis è un dirigente aziendale in pensione, un imprenditore e un consulente di investimento che vive in Texas. Ha oltre 40 anni di esperienza nel settore di Business e Finanza.

Ci sono 37 riferimenti citati in questo articolo, che puoi trovare in fondo alla pagina.

Contrariamente a quello che pensa la maggior parte delle persone, non occorre essere già milionari per poter investire. Investire saggiamente il proprio denaro è uno dei metodi migliori per garantirsi uno stato di benessere e divenire finanziariamente indipendenti. La strategia di investimento basata sull’investire costantemente piccole quantità di denaro viene chiamata in gergo “effetto palla di neve” o “effetto valanga”. Il nome è dovuto al fatto che un piccolo investimento iniziale, con il passare del tempo e grazie ai guadagni ottenuti, aumenterà le proprie dimensioni arrivando a generare una crescita esponenziale del patrimonio. Per riuscire a compiere questa impresa, occorre implementare una strategia di investimento appropriata oltre a essere pazienti, disciplinati e diligenti. Queste semplici istruzioni ti saranno di aiuto nell’investire in modo intelligente piccole quantità di denaro.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: