Chi e Satoshi Nakamoto Bitcoin patrimonio e libro e morto

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Chi è Satoshi Nakamoto patrimonio e libro: il padre delle criptovalute è morto?

Chi è Satoshi Nakamoto bitcoin?

Qual è il suo patrimonio?

Hanno trovato il suo wallet?

È l’autore del “white paper” sulle criptovalute nel 2008 è ampiamente considerato da più fonti autorevoli come il creatore del Bitcoin e delle criptovalute .

L’inventore del Bitcoin rimane un mistero, mentre la valuta digitale incredibilmente volatile continua a godere di pazzesche fluttuazioni di valore.

Ricordiamo che a fine 2020 ha raggiunto quasi i 20 mila dollari di valore e ora si attesta a:

Ma mentre l’identità del leggendario Satoshi Nakamoto bitcoin – l’autore del white paper del 2008 che descrive le criptovalute – rimane non confermata, le investigazioni volte a trovarlo e a scovarlo sono delle più disparate e ridicole.

Satoshi Nakamoto è lo pseudonimo usato da una persona o da un gruppo di persone che hanno inventato il Bitcoin. Questo è una certezza. Satoshi ha sviluppato il protocollo originale e la tecnologia blockchain che sta alla base del bitcoin, ma la sua vera identità è tutto’ora sconosciuta.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Satoshi Nakamoto è in realtà uno pseudonimo di una persona o di un gruppo di persone. Questa persona è il creatore del Bitcoin e del white paper sul bitcoin. Nel suo account di fondazione P2P, ha dichiarato di essere un cittadino giapponese di 37 anni, ma a causa del suo perfetto uso dell’inglese e del software Bitcoin mai tradotto in giapponese, questa provenienza è stata messa in discussione.

L’uso occasionale dell’inglese britannico nel codice e nei commenti inducono a ipotizzare che Satoshi Nakamoto possa essere di origine canadese.

Alcuni investigatori, a causa del fatto che i tempi di postazione di Satoshi erano silenziosi tra le 5 e le 11 GMT, hanno dedotto che Satoshi avesse un normale schema di sonno risiedendo nella regione compresa tra GMT -5 a GMT -6 e quindi nella zona compresa tra gli USA e il Canada.

Chi è Satoshi Nakamoto Bitcoin?

Il mistero ci ha portato ad investigare in Giappone, poi fino a una piccola città californiana di nome Temple City e poi di nuovo attraverso l’Oceano Pacifico a far visita ad un dottore australiano. L’ormai iconico white paper, che è stato pubblicato sulla rete P2P Foundation, ha detto che l’inafferrabile Satoshi Nakamoto viveva in Giappone ed era nato nel 1975.

Ma quando i media del mondo pensarono di aver trovato il loro Satoshi Nakamoto nel 2020 – era un ingegnere informatico che viveva a Temple City nella contea di Los Angeles.

E mentre l’uomo giapponese-americano, di nome Dorian Satoshi Nakamoto, negava fermamente di essere la forza oscura dietro la famigerata criptovaluta, la trama continuava ad addensarsi.

Pochi mesi fa è emerso che lo scienziato informatico Hal Finney, che era il destinatario della prima transazione Bitcoin, viveva a “pochi isolati” dall’apparentemente ignaro Nakamoto.

Il giornalista di Forbes, Andy Greenberg, ha tentato di intervistare Finney a casa sua – nonostante lui abbia combattuto la malattia terminale della sclerosi laterale amiotrofica (SLA), che ha reso “entusiasta” la cripto-comunità “bloccato” nel suo corpo e incapace di parlare o muovere i muscoli.

Greenberg credeva che Finney, che è apparso divertito quando il giornalista gli ha chiesto se conoscesse Nakamoto, è stato lo scrittore fantasma del Bitcoin o semplicemente ha usato il nome del suo vicino come pseudonimo. Ma non è tutto. Finney conosciuto anche per essere un “appassionato di valuta decentrata” e lo scienziato Nick Szabo che ha scritto un articolo su “bit gold” nel lontano 199, si diceva che fossero dei fan degli pseudonimi.

Nick Szabo ha anche confermato nel 2020 che solo lui, Finney o Wei Dai – creatore del precursore di Bitcoin B-Money – sarebbe stato il responsabile della valuta digitale. Nel 2020, l’autore finanziario Dominic Frisby ha suggerito che Szabo abbia scritto il white paper del 2008 ed è persino apparso in televisione a discutere delle sue affermazioni.

Ma Szabo mandò una email a Frisby, scrivendo: “Grazie per avermelo fatto notare. Ho paura che tu abbia sbagliato nel doppiarmi come Satoshi, ma ci sono abituato.

Persone sospettate di essere Satoshi Nakamoto bitcoin padre e creatore

Ci sono stati molti casi di alto profilo di persone che affermano di essere Satoshi Nakamoto negli ultimi anni o persone che i media sospettavano di essere Satoshi Nakamoto.

Tutti questi nominativi sono stati eliminati. Un modo per dimostrare che una persona è Satoshi deve firmare un messaggio con le chiavi dei primi blocchi di Bitcoin che Satoshi ha estratto, o gli indirizzi del blocco di genesi.

Nessuno di questi poteva farlo e alcuni hanno pure negato persino di essere Satoshi.

Nick Szabo

Nick Szabo ha progettato e creato il “bit gold” che è stato un precursore di Bitcoin. Era interessato alla valuta digitale e amava anche usare gli pseudonimi.

È stato sospettato da molte persone e dai mezzi di comunicazione di essere Satoshi Nakamoto, una rivendicazione che nega fermamente. L’evidenza che era Satoshi era solo una circostanza evidentemente.

Dorian Satoshi Nakamoto

Nel marzo 2020 in un articolo sulla rivista Newsweek, un giornalista di nome Leah McGrath Goodman, tentò di identificare un uomo giapponese americano californiano come Satoshi, poiché il suo nome di nascita era Satoshi Nakamoto.

La persona in questione era anche un ingegnere dei sistemi e servizi di informazione finanziaria. La pubblicazione di questo articolo suscitò molto interesse da parte dei media, con i giornalisti che aspettavano vicino alla casa di Dorian Nakamoto e lo seguivano nella sua macchina per cercare di ottenere una intervista.

Ha negato di aver inventato il Bitcoin e ha persino negato di sapere di cosa si trattasse. Satoshi poi pubblicò dal suo account di P2P fundation, affermando che non era Dorian Nakamoto.

Hal Finney

Hal Finney era un ingegnere crittografico nell’era pre-bitcoin che fu anche la prima persona ad usare il software Bitcoin dopo Satoshi Nakamoto e a presentare segnalazioni di bug.

Ha anche contribuito a migliorare il client Bitcoin. Ha ricevuto la prima transazione Bitcoin ed è anche vissuto non troppo lontano dalla casa di Dorian Nakamoto. Il suo stile di scrittura si avvicinava a quello di Satoshi Nakamoto.

Dopo che la gente vide che aveva mandato molte e-mail a Satoshi, che Satoshi gli avesse mandato la prima transazione Bitcoin, e il fatto che Hal negasse di essere Satoshi, fu infine considerano per non essere Satoshi Nakamoto.

Craig Steven Wright

Craig Wright è un cittadino australiano che ha tentato di dire di essere Satoshi Nakamoto. Sosteneva di essere Satoshi Nakamoto e quando la polizia ha fatto irruzione nella sua casa su una questione del tutto diversa, i media sospettavano che fosse proprio quel Satoshi Nakamoto bitcoin padre e inventore.

Perchè aveva pubblicato nei suoi blog sostenendo di essere Satoshi Nakamoto.

I giornalisti della BBC tentarono di affermare di aver visto Wright firmare un messaggio utilizzando le chiavi private associate alle prime transazioni Bitcoin. Quando uno degli sviluppatori di bitcoin consultò i post del blog di Wrights per verificare la situazione, quei famosi posts non ne contenevano alcuno.

Fece anche un post affermando che avrebbe pubblicato ulteriori prove, ma poi cancellò il suo post e dichiarò che non poteva sopportare di essere sotto i riflettori. Non avendo mai realmente firmato un messaggio con le chiavi private delle prime transazioni Bitcoin, non fu ritenuto Satoshi Nakamoto, e piuttosto potenzialmente un abile burlone.

Queste sono le 4 persone principali che sono state sospettate di essere Satoshi Nakamoto e da allora sono state “scagionate” e scartate.

Ce ne sono stati molti altri, ma questi sono i principali che hanno attirato l’attenzione dei media. Il fondatore di Bitcoin rimane ancora Anonimo ancora oggi.

Perchè Satoshi Nakamoto nasconde ancora la sua identità?

Ci sono molte ragioni per cui Satoshi Nakamoto ha nascosto la sua identità. Il motivo principale è dovuto alla natura speculativa del Bitcoin; lui non voleva attirare l’attenzione. Satoshi ha consegnato il progetto Bitcoin poco dopo a Gavin Andersen, uno sviluppatore del Bitcoin, che ha tenuto un discorso su bitcoin alla CIA.

Si ipotizza che questo riguardi Satoshi, ma a questo punto c’è poco più di una sterile speculazione. Un famoso teorico della cospirazione, sostiene in molte delle sue storie di aver sentito che il Bitcoin è stato creato da un’alleanza internazionale che voleva tentare di bloccare l’attuale sistema bancario.

David Wilcock ha poche conoscenze su Bitcoin stesso, tuttavia, e non si è reso conto che Satoshi Nakamoto ha incorporato un messaggio nel blocco Genesis, che è il blocco 0.

Ha menzionato i salvataggi bancari del 2009, il che implica che la corruzione nel sistema bancario è uno dei i motivi per cui ha creato una valuta come il Bitcoin.

A causa del potenziale rischio di sviluppare qualcosa di simile e il rischio di diventare una celebrità pubblica, è probabile che abbia scelto di nascondere la sua identità per proteggere se stesso, specialmente quando il Bitcoin era associato dai media come la valuta dei criminali, quando in realtà ha molti usi legittimi.

Sapremo mai chi è Satoshi Nakamoto bitcoin?

C’è speculazione, ma attualmente solo speculazione. I membri della comunità Bitcoin hanno rifiutato di credere a chiunque affermi di essere Satoshi Nakamoto, a meno che non firmino un messaggio con le chiavi private delle monete conosciute di Satoshi o del blocco Genesis.

A causa della scomparsa di Satoshi Nakamoto, alcuni hanno affermato che dopo alcuni anni la sua massiccia scorta di monete (1 milione di monete in più) dovrebbe essere disabilitata poiché si suppone che sia un rischio “di sicurezza”. Ciò è stato accolto della comunità, ma gli sviluppatori di Bitcoin non l’hanno implementato.

Anche se lo facessero, richiederebbe il consenso della rete intera. Ci sono stati alcuni che erano felici che Satoshi abbia lasciato il progetto, molti lo vedono come un potenziale idolo, a giudicare dai post del forum su bitcointalk. La sua improvvisa scomparsa porta molte persone a chiedersi continuamente chi sia e le persone stanno ancora cercando di scovarlo.

Se ha nascosto la sua identità così bene fino ad oggi, significa che ha le sue ragioni e che non ha nessuna voglia di farsi avanti. L’analisi Blockchain mostra che quasi nessuna delle sue monete è stata spesa e che è rimasta intatta da diversi anni.

Questo articolo ha discusso di chi fosse Satoshi Nakamoto bitcoin e ha esaminato alcune persone sospettate di essere Satoshi Nakamoto. Nessuna delle loro identità è risultata essere quella di Satoshi Nakamoto.

È probabile che Satoshi fosse una persona o un gruppo di persone e potenzialmente potesse temere la CIA. È un potenziale che ha contribuito a sviluppare Bitcoin come alternativa al sistema finanziario tradizionale, nelle mani delle persone, questo è stato evidenziato dal blocco di genesi.

La gente continua a speculare fino ad oggi, ma ancora non c’è una prova concreta di chi sia Satoshi Nakamoto. Satoshi non può causare danni alla rete Bitcoin, il modo in cui l’ha progettata fa si che una volta attivata, essa sia totalmente indipendente con i nodi che via via si sono attivati.

Conclusioni su chi è Satoshi Nakamoto

Potrà farsi avanti un giorno, ma nessuno sa quando o se si farà mai vedere. Nessuna delle sue monete è stata mai spesa, anche se il valore delle sue partecipazioni supera i 600 milioni di dollari, quindi il profitto non è il suo movente.

Avrebbe potuto incassare queste criptomonete in qualsiasi momento, ma ha scelto di non farlo. È probabile che rimarrà solo lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto per il momento, ma potrebbe cambiare in futuro. Lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto è ancora vivo nella memoria di tutti e viene mantenuta dagli attuali sviluppatori.

Satoshi Nakamoto sta per pubblicare un libro, secondo un sito misterioso

La Nakamoto Family Foundation è apparsa il 30 giugno 2020 con un estratto apparentemente scritto dal suo stesso autore e fondatore Satoshi Nakamoto .

Un semplice sito di testo chiamato Nakamoto Family Foundation mostra ciò che afferma essere una sezione di un libro scritta da Satoshi Nakamoto, il creatore mai ufficialmente identificato di Bitcoin.

Il post nel sito web è datato 29 giugno ed è stato pubblicato il 30. Spiega che il libro (“opera letteraria”) sarà diviso in due parti, ma non c’è “alcuna garanzia che il libro possa mai essere pubblicato, a meno che la gente voglia sapere di me personalmente”.

Il sito offre un piccolo gioco sulla crittografia per definire il titolo del libro. La risposta è “Honne e Tatemae” – termini giapponesi che descrivono rispettivamente lo stato interiore dell’individuo e lo stato visualizzato.

L’estratto ha una lunghezza di 21 pagine ed è intitolato “Duality”. Ai fini di questo articolo presumo che Nakamoto sia l’autore, anche se questo è tutt’altro che certo.

Il testo inizia spiegando che Satoshi Nakamoto è un nome in codice, l’equivalente giapponese di John Smith, non il nome legale di chiunque sia coinvolto nella creazione di Bitcoin. Inoltre, chiarisce che il nome non rappresenta un gruppo: “. per il primo anno, ero soprattutto io a essere l’unico e attivo partecipante alla rete. Lo stavo mantenendo, usandolo, apportando modifiche al codice, correggendo bug e promuovendone l’uso “.

Lo scrittore parla dei primi giorni della creazione del Bitcoin, rivelando alcuni fatti interessanti sul progetto e su se stesso. Si descrive come un cyberpunk dall’età di 14 anni (che vorrebbe dire una data di nascita dei primi anni ’70), e che l’idea di transazioni elettroniche anonime lo precedette da quasi venti anni. Tuttavia, “Untraceable Electronic Cash” di David Chaum, a differenza di Bitcoin, non era decentralizzato.

Lo scrittore dice che all’inizio è stato difficile capire perché Bitcoin sia decollato quando altri progetti invece no (“le migliaia e migliaia di progetti che lo hanno preceduto e da allora lo hanno superato”), ma si è reso conto che la chiave del suo successo è la Il fatto che Bitcoin riguardi il denaro, è qualcosa a cui la gente interessa. Oltre a ciò, Bitcoin preoccupa i sistemi finanziari tradizionali a causa dei suoi vantaggi.

Il testo si riferisce molto a Mike Hearn, un programmatore britannico che è stato coinvolto nel primo sviluppo di Bitcoin ma che ha venduto tutti i suoi bitcoin a dicembre 2020 dopo aver ritenuto il fallimento del progetto. Le sue preoccupazioni comprendevano il ridimensionamento, i computer specializzati per l’estrazione mineraria (ASIC) e la sicurezza del protocollo e l’incentivo degli utenti ad attenervisi.

Hearn però non è mai stato veramente interessato alla sua identità (di Nakamoto), a differenza di altri la cui curiosità è stata stimolata dal fatto che ha scritto in perfetto inglese (e niente in giapponese) pur assumendo un nome giapponese. La gente ha accertato che era di discendenza britannica analizzando la sua scrittura, e che era attivo dalle 01:00 alle 07:00 dai timestamp, il che significa che doveva essere attivo sulla costa orientale degli Stati Uniti.

Condivide il fatto che sua madre sia un’autrice, che è arrivato secondo nella competizione di spelling in quarta elementare (dai 9 ai 10 anni) e che un tempo lavorava come professore universitario. Scrive che Bitcoin è il prodotto di due anni di duro lavoro, e l’unica altra persona che lo ha davvero colpito è stato il compianto Hal Finney, un informatico californiano scomparso nel 2020.

Lo scrittore dice di essere “il responsabile della prima prova di sistema di lavoro riutilizzabile” e la prima persona a cui abbia mai inviato monete. Aggiunge che senza il supporto di Finney, il progetto potrebbe non essere venuto fuori.

Dice che Bitcoin è stato costruito su vasta scala: “Se per esempio, il 7 maggio 2140 un” satoshi “dovesse raggiungere la parità con un dollaro USA, allora il vero picco di mercato potrebbe raggiungere il bitcoin in realtà di due quadrilioni, cento trilioni o duemila trilioni, centomila miliardi a seconda della moneta che preferisci ».

Altri titoli interessanti includono che la blockchain era chiamata una volta il timechain e che le biforcazioni erano una volta chiamate punti di diramazione e che il white paper era stato scritto dopo che il software era stato completato – “come dovrebbe essere, a differenza della norma oggi”.

Vale la pena investire in Bitcoin e nelle criptovalute?

Tutti si chiedono chi è Satoshi Nakamoto bitcoin e padre delle criptovalute, perchè si vuole conoscere il mito e la leggenda! Se esistesse davvero ora sarebbe un multimiliardario.

Se ti interessa investire in criptovalute allora devi saperne un po’ di più.

Con queste piattaforme qui sotto puoi iniziare con un conto demo e comprare e vendere criptovalute in totale assenza di rischio, dato che si tratta di conti dimostrativi, cioè con soldi virtuali.

Se invece vuoi utilizzare soldi reali, fai attenzione che le criptovalute sono un asset molto volatile e puoi perdere il capitale investito se non fai negoziazione con intelligenza. Mai investire più di quello che potresti perdere senza mettere a repentaglio l’equilibrio delle tue finanze.

Scopri di più come investire in criptovalute con carta di credito o debito compilando questo modulo qui sotto:

Criptovalute 2020: come investire e fare trading di criptomonete – quotazioni previsioni

L’adozione e l’utilizzo di criptovalute 2020 per operazioni finanziarie sia personali che aziendali è cresciuto a un tasso esponenziale negli ultimi anni.

Tutto ebbe inizio con il lancio del Bitcoin come software open source nel 2009.

Ecco il nostro video che ti spiega come funziona il Bitcoin e le criptovalute nel 2020:

>> leggi come comprare Bitcoin con IQ Option AVVISO: Le opzioni binarie non sono promosse o vendute ai trader al dettaglio residenti in EEA se non sei un cliente professionista . I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria: tra il 74% e l’89% degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se conosci come funzionano i CFD e se puoi permetterti di prendere l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

E le criptomonete stanno diventando sempre più utilizzate e popolari.

Diamo un’occhiata alle analisi sulle criptovalute 2020 più popolari e conosciute sul mercato sotto alle quotazioni in tempo reale.

Le analisi sulle criptovalute 2020 di oggi – quotazione trading

Tu, si, proprio tu che sei un trader, uno speculatore dei mercati delle valute elettroniche stai leggendo questa pagina perchè vuoi conoscere le previsioni 2020 per quanto riguarda le criptovalute principali come il Bitcoin, l’Ethereum oppure il Litecoin.

In questa pagina troverai le ultime notizie e le previsioni sugli andamenti delle criptomonete sia a breve termine che a lungo termine.

Andiamo a vedere quello che ci si aspetta per l’anno in corso con tutte le idee degli analisti e perchè non ci aggiungi anche la tua?

Si, faresti felici tutti, compresa Michela la nostra trader che sta impazzendo letteralmente per le criptomonete!

Giusto qui sopra hai visto un riquadro che si può espandere con tutte le analisi e le tendenze a breve termine.

Troverai un sacco di idee interessanti e degli spunti per fare trading con la testa sulle spalle.

Andiamo ora a parlare di quello che ci si aspetta per il lungo termine.

Previsione Bitcoin 2020 : Non abbiamo la lampada di cristallo e neanche la sfera della maga Magò, ma di certo se ti interessa il Bitcoin, avrai assistito al più incredibile rally della storia.

Siamo partiti qualche anno fa con in pigno di mosche in mano e a fine 2020, abbiamo visto la quotazione superare i 19.000 dollari per bitcoin.

Il fork Segwit2x non ha funzionato e questo ha solo incrementato il prezzo del Bitcoin Cash.

Molti analisti credono che arrivare a 15.000 dollari nel 2020 non sia poi tanto una pazzia, e neanche una previsione esagerata, ma forse si sbagliavano.

Alcuni addirittura prevedevano che a dicembre 2020, il Bitcoin potesse raggiungere e superare i 20 mila dollari in modo da arrivare a fine anno oltre i 30.000$.

Pazzia? C’è addirittura chi definisce la moneta elettronica uno schema Ponzi che fra qualche mese crollerà sotto il peso della sua inconsistenza.

Staremo a vedere, noi intanto compriamo e vendiamo quando conviene. E tu?

Previsione Ethereum 2020 : Questa moneta è stata messa un po’ da parte e superata dal Bitcoin Cash che aveva addirittura superato i 2.000$.

Ora vale come puoi vedere qui sopra vale meno di 1.000 dollari e non si prevedono grandi salti in avanti, ma una crescita in linea con il suo valore intrinseco.

Probabilmente se non dovesse succedere qualcosa di clamoroso, la quotazione dell’Ethereum nel 2020, dovrebbe avvicinarsi ai 500 dollari per poi a fine anno avvicinarsi alla soglia di resistenza psicologica dei 1.000$.

Ma la crescita resta ancora moderata e costante.

Previsione Litecoin 2020 : Il Litecoin nel corso dell’anno si è aggiudicato delle tappe importanti e data la sua natura, la quotazione dei 250 dollari, rappresenta ancora un freno alla crescita.

Molti si sono spinti a dichiarare che ha le potenzialità di crescere fino ai 500 dollari e forse hanno ragione, dato che basterebbe pensare che ad aprile 2020, esso valeva circa 5 dollari.

Che corsa che ha fatto fino a qui.

E non è ancora finita.

Molto probabile quindi un rally fino a raggiungerei 400$ nel breve termine.

Andiamo a leggere assieme qui sotto le notizie e i temi caldi delle Krypto che stanno letteralmente facendo esplodere i mercati.

Bankera opinioni BNK come funziona cos’è banca previsioni exchange [2020]

Oggi daremo un’occhiata a un ICO (Initial Coin Offering) di un nuovo progetto di criptovaluta e parleremo di Bankera opinioni BNK ICO exchange 2020.

Aggiornamento di aprile 2020.

5 Migliori Alternative a Plus500: Sicure Affidabili legali [2020]

Stai cercando delle migliori alternative a Plus500?

Molti pensano che Plus500 non sia adatta a tutti, considerando tutte le piattaforme disponibili oggi sul mercato.

E pensiamo che se cerchi la migliore alternativa a Plus500, allora dovresti leggere bene questa guida.

Se hai perso soldi su Plus500 o stai solo cercando una piattaforma di trading migliore, continua a leggere per scoprire le scelte migliori tra tutte quelle disponibili sul mercato regolamentato.

Chi e Satoshi Nakamoto Bitcoin patrimonio e libro: e morto?

Roberto Escobar detto “El Osito”, fratello del più noto ex narcotrafficante Pablo, ha lanciato una sua criptovaluta.
Suo fratello Pablo morto nel 1993 fu uno dei più noti trafficanti di cocaina di tutti i tempi (patrimonio stimato nei primi anni 90 di oltre 30 miliardi), visto che tra anni 80 e 90 riuscì a smerciare circa l’80% della quantità complessiva di cocaina che circolava negli USA.
Roberto venne arrestato (con suo fratello Pablo) nel 1992 ma i due riuscirono a scappare, prima di consegnarsi l’anno successivo.
La guerra contro Pablo latitante terminò il 2 dicembre 1993, quando una squadra colombiana di sorveglianza speciale, utilizzando la tecnologia della triangolazione radio fornita dagli Stati Uniti, lo localizzò in un quartiere di Medellin.
Con l’avvicinarsi delle autorità, ne seguì uno scontro a fuoco con Escobar e la sua guardia del corpo, Alvaro de Jesús Agudelo (“El Limón”). I due malviventi tentarono di fuggire correndo attraverso i tetti delle case adiacenti per raggiungere una strada secondaria, ma entrambi furono uccisi dalla polizia nazionale colombiana.
Pablo venne colpito alla gamba e al busto e da un colpo di arma da fuoco mortale attraverso l’orecchio.
Dopo la morte del suo leader, il cartello di Medellin si frammentò e il mercato della cocaina passò al cartello di Cali fino alla metà degli anni 90, quando anche i leader di quest’ultimo vennero uccisi.
Quanto a Roberto, consegnatosi come detto nel 1993, dopo 10 anni di prigionia venne rilasciato.

DIETBITCOIN
Tornando all’attualità, Roberto per battezzare la sua nuova moneta ha deciso di chiamarla “DietBitcoin”.
Secondo le sue idee ogni nuovo DietBitcoin verrà offerto a un prezzo super-scontato.
Due dollari anzichè 50.
Poi, a scaglioni, il prezzo salirà fino 100 dollari, per poi arrivare a 1.000.
Secondo lui il prezzo della sua moneta salirà, mentre il capostipite delle valute digitali crollerà.
Escobar afferma di aver parlato con Satoshi Nakamoto, il padre di Bitcoin.
Dice di aver ricevuto anche una copia del suo passaporto (che pubblica, oscurando però la foto) ma di aver capito che si trattasse di un falso.
Secondo lui, Nakamoto non esiste ma sarebbe un fantoccio dietro al quale si nasconde “il governo americano”.
Quando la criptovaluta sarà abbastanza diffusa “la CIA venderà tutti i suoi Bitcoin, distruggendone il valore”.
Il documento dove Escobar parla di ciò è accompagnato anche da un libro, in vendita su Amazon a 8 euro, intitolato “Pablo Escobar’s DietBitcoin”.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: